Se il gioco fosse solo disegnare la barca più insolita, alla fine non sarebbe neanche così difficile. Le regole per avere un armatore felice, però, prevedono altri vincoli: la barca deve piacergli; deve essere riconoscibile dalle altre; deve essere funzionale fuori e dentro; e deve navigare bene. Regola aggiuntiva, tornata in vigore in questi tempi in cui la predisposizione alla spesa è minore, la barca deve durare a lungo. Questa partita stavolta la Vismara l’ha giocata con un armatore alla sua seconda esperienza di barca e alla prima di un progetto pensato per sé e le proprie necessità.

Commenti

CONDIVIDI