Alex Thomson stavolta vola

Alex Thomson per fare parlare di sé , e del suo sponsor, ce ne mette un’altra. Dopo aver passeggiato sulla chiglia e dopo aver passeggiato sull’albero adesso decide di volare direttamente attaccato al suo Imoca 60 Hugo Boss. Impeccabile con il suo completo nero dello stilista tedesco, come ci ha abituato da un po’ di tempo quando affronta queste imprese tra il James Bond e il “non provatelo a casa”, Alex Thomson stavolta porta il suo 60′ ad Alvor in Portogallo e decide di usarlo come se fosse un motoscafo per il paraglide. Soltanto che, invece di partire da terra, userà un kite. La barca tira e l’ala da kite gli consente di avere quella spinta verso l’alto che lo porta a qualche decina di metri dal pelo dell’acqua.

Alex Thomson, pochi risultati, ma tanta immagine

In compagnia e mettendo in pratica i suggerimenti della kitesurfer professionista Susi Mai, il coraggioso velista ha di nuovo trovato un sistema innovativo per dare visibilità alla sua barca e al suo sponsor. Ecco perché nonostante non sia tra i più fortunati o ricchi di risultati in regata, Hugo Boss il suo velista se lo tiene ben stretto. E infatti tra i supporter del velista è arrivata anche la Mercedes.

Commenti