SUV

Suzuki è un marchio ben noto agli appassionati di nautica per i suoi innovativi fuoribordo (nonché per i package) ma si è sempre distinto nelle due come nelle quattro ruote. Nella gamma vetture, non ci sono dubbi che la Vitara abbia contribuito non poco alla fama del brand.

A meno di un anno dal debutto della quarta generazione, la Casa giapponese ha deciso di tenere alto l’appeal del suo SUV compatto con il lancio della versione S. La sostanza del mezzo non cambia, il design ha subito qualche ritocco per accentuare il carattere sportivo (nuova mascherina frontale a cinque elementi, cerchi da 17”, cornici e finiture varie) ma il carattere è diverso: sotto il cofano infatti c’è un inedito 1.400 turbo a benzina da 140 Cv.

Nuovo quattro cilindri: basso consumo, grandi prestazioni

Denominato Boosterjet, è un quattro cilindri a 16 valvole, Euro 6 a iniezione diretta, studiato per conciliare il rispetto dell’ambiente (127 g/km di emissioni CO2) con i consumi (percorrenza media di 18,5 km/litro) e le prestazioni dinamiche: 10,2 secondi nel passaggio 0-100 km/h e 200 km/h di velocità massima. Un propulsore che predilige girare ai medi regimi – la coppia massima è di 220 Nm a 1.500 giri/min – ma all’occorrenza non disdegna spingersi verso la linea rossa del contagiri e quando si preme sull’acceleratore, tira fuori una discreta grinta. Il cambio manuale a sei marce asseconda bene il regime del 1.4 turbo, fermo restando che in primavera arriverà quello automatico, optional a 1.500 euro, sempre a sei rapporti.

SUV Vitara SA migliorare il comportamento stradale della Vitara S, impostato da berlina con il baricentro alto di una SUV, ci sono il selettore e i tasti posizionati sul tunnel che le consentono di affrontare in tutta sicurezza situazioni di fondo difficili.

SUV Vitara SQuattro le modalità (Auto, Sport, Snow e Lock) che un buon guidatore sfrutta a seconda delle situazioni: va detto che a differenza di non poche concorrenti, il SUV Vitara S, è in grado di destreggiarsi bene nell’off-road vuoi perché la massa è sopportabile (1285 kg) vuoi perché gli angoli del mezzo si prestano all’utilizzo. Senza dimenticare la trazione integrale Allgrip (di serie) che si serve del Feedforward, la strategia predittiva che in base all’andamento della vettura e ai parametri di guida, stima la possibilità di slittamenti nel prosieguo, trasmettendo maggiore coppia alle ruote posteriori prima che si verifichi la perdita di aderenza.

SUV Vitara S In abitacolo sportività ed eleganza

In abitacolo, la tradizionale impostazione Suzuki, che bada alla concretezza, si unisce a qualche tocco di eleganza (sedili di pelle), sportività (inserti in rosso che rifiniscono numerose componenti), ma soprattutto a un ricco allestimento: impianto audio con display touch-screen da 7 pollici, sistema di navigazione e un raffinato sistema infotainment.

SUV Vitara SDel resto, uno dei punti di forza del SUV Vitara S è proprio nell’equipaggiamento caratterizzato da numerosi apparati di sicurezza sia passiva (sette airbag) sia attiva e di assistenza alla guida come il sistema di frenata d’emergenza autonoma (Radar Brake Support) e il cruise control adattativo, solo per citarne alcuni. Il tutto al prezzo di 27.600 euro, compresa la verniciatura BiColor: bianco artico, rosso Marrakech e grigio Londra con tetto nero a contrasto. Tutte e tre decisamente azzeccate.

Commenti

CONDIVIDI