Tunisia1

 

La douce France bon chic bon genre passa le vacanze nella Portofino della Tunisia, accolta nelle case dell’Ottocento trasformate in raffinate maison d’hôte come Dar Said, (rue Tuomi, tel. 00216.71.72.96.66). A Sidi Bou Said, l’anima araba si rivela al tramonto, sulle terrazze dei caffè storici dove si beve tè alla menta e si fuma il narghilé. La vecchia moschea si spinge fino al Café de Nattes (delle stuoie), in cima a una scala, tra balconi in legno dipinto, amato, tra gli altri, da Paul Klee e Simone De Beauvoir. Couscous prelibati e pesce freschissimo si gustano nello storico ristorante El Zarrouk, rinnovato dopo un accurato restyling (tel. 00216.71740591). Nelle serate limpide, all’orizzonte brillano le luci della Sicilia.

Commenti