repdominicana_home

 

Alberi di cacao, distese a perdita d’occhio di canna da zucchero, palmeti, piantagioni di caffè, papaie e manghi. Un’immensa ricchezza, in vendita nei mercati o esportata all’estero. Ma non solo. I colorati frutti tropicali sono gli ingredienti dei trattamenti delle Spa ospitate negli hotel inaugurati negli ultimi mesi lungo la costa sudorientale della Repubblica Dominicana e, a nord, nella zona di Puerto Plata, che conserva casette colorate in legno. È nato qui l’esclusivo resort Casa Colonial Beach & SPA, un piccolo e raffinato gioiello, inserito nella prestigiosa catena Small Luxury Hotels e nei Top 100 di Traveller Condé Nast. Nella bellissima SPA Bagua, 1200 metri quadrati, il più richiesto è il body cocooning al mango, al caffè, cacao e alghe marine nel gazebo con vista sull’oceano. È la baia di Luperon, a un’ora di auto, la vera attrazione della zona, annunciata dalla sfilata di dune di sabbia bianchissima. Attorno, campi di canna da zucchero e distese di cactus. La montagna alle spalle di Puerto Plata è invece il regno dell’ambra: si nasconde qui il più ricco giacimento del mondo di questa preziosa resina fossile, da qui proviene il famoso pezzo usato nel film Jurassic Park per clonare il Dna dei dinosauri.

Tra Punta Cana, sull’estremità orientale, località blasonata protetta dall’Unesco, che ospita personaggi del jet set internazionale, all’Isla Saona, parco naturale, spiagge da hit parade con il piccolo villaggio di pescatori di aragoste, si scoprono giardini di corallo, piscine naturali trasparenti. Al Punta Cana Resort & Club di Punta Cana, si sono aperte le porte della Spa dell’esclusivo marchio Six Senses, il migliore del mondo. I trattamenti offerti prevedono l’utilizzo di sostanze come oro, argento e cristalli e includono differenti tipi di massaggio (del capo e del cuoio capelluto. Mentre il programma “Sensory Spa Journey” offre un massaggio a quattro mani praticato da terapisti professionisti e l’utilizzo di prodotti a base di sostanze naturali estratte, nel pieno rispetto dell’ambiente, da piante locali e da alghe marine. Tra le particolarità della Spa Aquis del Resort Secrets Excellence, sempre a Punta Cana,  spicca il Rituale Purificatore a base di Alone e Grano che si ispira alle antiche pratiche degli indios Taino – i primi abitanti della Repubblica Dominicana. A poca distanza dall’hotel, a Boca de Yuma, prendono il largo le barche per la pesca d’altura che si sfidano in un campionato internazionale: marlin, tonni, barracuda sono assicurati.

Un tocco di rum
E sempre in questa zona, sorgono due resort della catena Sunscape: Sunscape Punta Cana Grand e Sunscape The Beach Punta Cana. Tra i vari trattamenti offerti dalla Spa che impiegano sostanze naturali, A Touch of Rum prevede l’applicazione di una maschera altamente nutriente a base di melassa di rum dominicano, seguita da un intenso massaggio corporale. Un altro trattamento “dolce” è quello MudHoney (fango-miele) per idratare e nutrire la pelle: scrub esfoliante a base di miele e zucchero di canna, seguito da una doccia tonificante di Aqua Madre (acqua marina arricchita da minerali) e da una maschera corporale ricca e idratante a base di fango e miele. Quel piacere in più.

Santo Domingo, la città più antica del Nuovo Mondo
È la città più antica del Nuovo Mondo, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Cinque secoli di storia sfilano in piazza de Espana, cuore del centro coloniale ispano moresco, dalla casa del Cardon, primo edificio in pietra delle Americhe, alla superba calle de Las Damas, la pià antica strada pavimentata oltreoceano. L’ Alcazar era il palazzo reale di Don Diego Colombo, figlio del navigatore, Las Casas Reales, sede del primo tribunale, è oggi un museo dedicato alla vita della capitale nel Cinquecento, il secolo d’oro. Dietro i portali istoriati si scoprono studi di pittori, ristorantini come Meson de Bari, specializzato in sanchoco, piatto nazionale a base di maiale, pollo, banana e granturco. L’artigianato più chic, lampade, tessuti, oggetti in legno, si trova da Nuebo. Musica live e ottimi cocktail alla Casa de Teatro, in un giardino piantumato, illuminato da candele. Per dormire, un piccolo hotel di grande charme è il Nicolas Nader, una decina di camere che si affacciano su una corte dai colori solari.

La novità
La novità dell’offerta che riguarda le strutture di lusso è della catena Salamander Hotels & Resort che lo scorso ottobre ha inaugurato il Fishing Lodge Cap Cana. Il Lodge comprenderà 302 spaziose ville, costruite seguendo lo stile mediterraneo, che offriranno agli ospiti una splendida vista sul porto e degli arredi sono di design e architettura innovativi. I visitatori, inoltre, totalmente coccolati dal servizio eccellente, potranno godere di una spiaggia appartata nell’incredibile Cap Cana. La seconda proprietà, Ocean Club Cap Cana, aprirà a breve con 92 camere. Il progetto prevede infine la realizzazione di un romantico boutique hotel.

© Sailing & Travel Magazine 2013 – Riproduzione riservata

Guarda tutta la gallery

{igallery id=8602|cid=41|pid=5|type=category|children=0|addlinks=0|tags=|limit=0}

Commenti