Qui l’evento è il ballo sulla piazza del paese dove si esibiscono band locali. I rari famosi, l’ex ministro Gasparri che ha casa qui, Massimo D’Alema che lotta con le raffiche a bordo del chiacchierato Ikarus, si adattano ai riti dell’isola scoglio, riserva marina, con una sola strada di 200 metri, niente auto, mare spettacolare, costa punteggiata di circa 400 grotte da scoprire a bordo delle barche di pescatori che fanno la spola oltre il faro solitario di Punta Libeccio, o alle Barranche, fotocopia delle Tre Cime di Lavaredo. Inglesi e tedeschi si cimentano con il trekking al Monte Falcone, con vista spettacolare sull’arcipelago. La colazione si fa alla Scaletta, sullo Scalo nuovo, bar, pasticceria (ottima la cassata) e punto di ritrovo dei pescatori, i più giovani non si perdono le granite al gelso del bar Tramontana allo Scalo Vecchio, l’aperitivo è da Enzo, in piazza, sushi mediterraneo e bianchi da enoteca. La giornata si conclude al Veliero, allo Scalo di mezzo, con tettoia di legno, specializzato in pesce (da non perdere le frittelle di neonata, i gianchetti locali). Si dorme al Marettimo residence (tel. 0923.923202, appartamenti da 690 euro la settimana) che ha ospitato anche una vacanza di Prodi e del suo clan.  

Commenti