huckfinn-big

Due paia di pantaloni lunghi, due corti, due felpe. Cerata, coltello da marinaio e pila stagna tascabile. Crema solare, xamamina a volontà, magliette qb. Un biglietto sola andata per Guadalupa entro il 22 maggio. Un biglietto da Horta (Azzorre) per dove volete voi, dal 10 giugno in poi. 

 

Un Malingri per skipper

È tutto quello che serve per saltare a bordo di Huck Finn II e imbarcarsi per un’avventura attraverso l’Oceano atlantico. La barca è un cutter di 20 metri progettato da German Frers nel 1982 e costruito in Florida. Il capitano è Nico Malingri, figlio di Vittorio e rampollo di una blasonata dinastia di velisti. 

 

Il bello del last minute

Ci si imbarca a Point-à-Pitre, Guadalupa, il 23 maggio dopo le 14:00 e si sbarcherà a Horta (Azzorre, Portogallo, Isola Faial) il 10 giugno entro le 10:00. La navigazione no-stop dura diciotto giorni:  astenersi patiti dei social network e smartphone-dipendenti, in Oceano il telefono non prende.Per chi ha il borsone già pronto, il last-minute è una tentazione: 750 €  a persona, più biglietti aerei e cassa comune per cambusa e carburante. 

 

Chi volesse partecipare può contattare subito Vittorio via mail [email protected] oppure al telefono: +39 329.732.1216. Però non dimenticate, prima di partire, di passare a procurarvi un salume o un formaggio buono italiano …altrimenti non vi lasciano salire a bordo 😉

 

Commenti