Descrizione
Durante questa navigazione, che inizia dal porto di Whittier, si percorre la costa est dello stretto, per raggiungere Knight Island Passage dove è facile avvistare megattere e orche. Si prosegue la rotta verso Icy Bay abitata da centinaia di foche, fino al Ghiacciaio Chenega popolato dalle capre delle nevi. Si raggiunge poi la remota costa di Eaglek Bay famosa per l’allevamento di ostriche. Si continua in direzione di College Fjord fino alle acque blu del Barry Arm dove si ammirano le foche distese sugli iceberg galleggianti. Tra boati e fragori dei Ghiacciai Cascade, Barry e Coxe si continua la navigazione verso lo spettacolare Harriman Fjord e il Surprise Glacier. Prima di rientrare a Whittier si naviga lungo il Passage Canal dove è presente una pittoresca colonia di oltre 5.000 Gabbiani Tridattili. Una crociera emozionante per avvistare l’incredibile varietà di specie animali in un paesaggio incontaminato come quello del Prince William Sound. Qui, in primavera, le aringhe vengono a deporre le uova e diventano facile preda di numerose specie animali che abitano il fiordo.

Programma

Giorno 1: Sabato 21 aprile

Italia – Anchorage
Partenza dall’Italia, arrivo all’aeroporto di Anchorage, città principale dell’Alaska che fu fondata nel 1914 come campo di lavoro per la costruzione della ferrovia che attraversava tutto il Paese. Successivo trasferimento libero al Copper Whale Inn. Pernottamento.
Giorno 2: Domenica 22 aprile
Anchorage – navigazione a bordo dello yacht Discovery
Prima colazione e successiva partenza a bordo di minivan costeggiando il famoso fiordo Turnagain Arm, noto per la marea di grande entità e per i frequenti avvistamenti di balene Beluga. Proseguiremo poi verso sud attraverso le Montagne Chugach fino a Whittier dove ci si imbarca sullo yacht Discovery per iniziare una navigazione in uno degli ambienti marini più ricchi del mondo. Chiamata con il nome di una delle navi del capitano Cook, l’atmosfera sulla Discovery è una miscela di fascino e stile. Le sue piccole dimensioni le permettono di navigare in baie appartate e attraverso stretti canali ricoperti di ghiacci che le barche più grandi devono evitare, consentendo così ai passeggeri di avere una visione ravvicinata e intima dei ghiacciai e della fauna marina. Lo yacht, lungo 23 metri, dispone di un ponte inferiore che può ospitare un massimo di 12 passeggeri in 6 cabine, oltre a due bagni con docce calde. Inoltre a bordo sono presenti sia gommoni che kayaks per scoprire in tutta sicurezza le zone più sconosciute del Prince William Sound. Partenza in direzione sud-est nel primo pomeriggio. Raggiunta la meta si sbarca a terra con l’ausilio dei gommoni per una breve escursione attraverso la lussureggiante vegetazione della foresta pluviale tra numerosi fiumi e cascate. Cena a base di Copper River Red Salmon, una varietà locale di salmone. Pernottamento a bordo.
Giorni 3/4: Lunedì/Martedì 23/24 aprile
Navigazione a bordo dello yacht Discovery Prima colazione e giornate dedicate alla navigazione lungo la costa attraversando lo spettacolare Knight Island Passage e il Dangerous Passage. Questo percorso offre frequenti avvistamenti di Megattere e Orche. Si prosegue la rotta verso Icy Bay, nel fiordo Nassau. Prima di raggiungere l’imponente fronte del Ghiacciaio Chenega, che prende il nome dalla comunità di nativi locali, ci sono diverse miglia di navigazione tra iceberg e piccoli pezzi di ghiaccio provenienti dal ghiacciaio stesso. L’enorme Sergeant Ice Field, 200 miglia quadrate di ghiaccio, si riversa verso il mare attraverso una valle formando un muro che misura un miglio di lunghezza e 200 piedi di altezza e riversa in mare enormi pezzi di ghiaccio blu intenso. Centinaia di foche abitano Icy Bay nel periodo estivo, utilizzando i ghiacci galleggianti come piattaforme per riposarsi e luoghi sicuri per partorire. Le rocciose montagne intorno al ghiacciaio Chenega supportano una popolazione di Capre delle Nevi, animali che grazie alla superficie ruvida degli zoccoli riescono ad arrampicarsi anche lungo i pendi più impervi. Inoltre sono animali potenti ma al tempo stesso agili e riescono a saltare fino a tre metri e mezzo con un singolo balzo. L’area supporta inoltre un buon numero di Orsi Bruni e di Orsi Neri, che in questo periodo dell’anno si aggirano sulle spiagge alla ricerca di cibo. Se le condizioni saranno favorevoli si effettua una breve escursione sul ghiacciaio. Successivamente si prosegue in direzione di Bainbridge Passage, dove è possibile praticare la pesca dell’Halibut del Pacifico. Anche questa zona solitamente offre grandi opportunità di avvistare Orche e Megattere. In caso di successo verranno informati i ricercatori locali della Nord Oceanic Society che studiano le balene del Golfo. La navigazione continua lungo la costa di Knight Island, nello stretto e inesplorato Long Channel. Cena e pernottamento a bordo.
Giorno 5: Mercoledì 25 aprile
Navigazione a bordo dello yacht Discovery
Prima colazione e proseguimento della navigazione verso nord-ovest attraversando una zona di mare particolarmente ricca di nutrimento e quindi si ha ancora l’opportunità per il whale watching. Si continua verso una rumorosa e affollata colonia di Leoni Marini di Steller. Queste divertenti creature mostrano le loro abilità in acqua facendo spesso vere e proprie acrobazie oppure semplicemente ruggiscono mentre sono pigramente adagiate sulla riva rocciosa. Dopo la visita alla colonia, la nave prosegue la rotta verso ovest dove si trova un’impressionante cascata, e da qui è possibile sbarcare e fare un’escursione guidata nella foresta pluviale temperata più settentrionale del mondo, ricca di felci, muschi, abeti e cedri torreggianti. Nel corso della giornata si raggiunge la remota costa di Eaglek Bay per visitare l’allevamento di ostriche di David Sczawinski. Dopo aver lasciato Eaglek Bay, si effettua una breve sosta presso una delle tante piccole isole sede di una colonia di colorate Pulcinelle dai Ciuffi. Proseguendo ancora verso ovest attraverso il Wells Passage, si cena a base di ostriche. Dopo aver virato e messo la prua verso nord si raggiunge College Fjord. Pernottamento a bordo.
Giorni 6/7: Giovedì 26/Venerdì 27 aprile
Navigazione a bordo dello yacht Discovery
Prima colazione e giornate dedicate ad ammirare alcuni dei paesaggi più spettacolari del mondo, di una bellezza mozzafiato, tra ghiacciai tentacolari e montagne grandiose. Qui si ha modo di osservare le Aquile Testabianca, e le foche distese sulla miriade di iceberg che galleggiano nelle acque blu del Barry Arm. Le montagne circostanti arrivano a misurare 3000 metri e un ghiacciaio dopo l’altro scende dalle profonde valli fino al mare. La vegetazione lussureggiante della foresta pluviale tinge di verde le colline, mentre le cascate precipitano dalle scogliere rocciose. Tra boati e fragori dei Ghiacciai Cascade, Barry e Coxe, si raggiunge la costa. Per chi desidera una prospettiva diversa, è possibile effettuare un’escursione in gommone per esplorare più da vicino questa magnifica zona. È possibile avvicinarsi al fronte impressionante del ghiacciaio Coxe, osservare le Beccacce di Mare e sentire la presenza delle curiose Marmotte Hoary. Pernottamento a bordo.

Giorno 8: Sabato 28 aprile
Navigazione a bordo dello yacht Discovery
Prima colazione e giornata dedicata alla scoperta delle meraviglie dell’Harriman Fjord e del Surprise Glacier. Possibilità di sbarcare per una passeggiata lungo la costa tra gli iceberg arenati sulle spiagge dal riflusso delle maree, oppure salire un po’ in quota da dove si apre una vista spettacolare sulla catena montuosa Chugach con le sue valli e ghiacciai. Ci si addentra più in profondità nel fiordo punteggiato di ghiacci galleggianti e qui si ha la possibilità di utilizzare il kayak e raggiungere il fronte dell’Harriman Glacier. In questa zona sono molto comuni le Lontre Marine che sfruttano le acque poco profonde per raccogliere i frutti di mare che costituiscono la loro alimentazione preferita. Siccome sono una specie protetta, queste lontre mostrano poco interesse per la presenza umana, offrendo grandi opportunità per fotografie e osservazione ravvicinata. Pernottamento a bordo.
Giorno 9: Domenica 29 aprile
Navigazione a bordo dello yacht Discovery – Whittier – Anchorage
Al risveglio si effettua la prima colazione immersi in un luogo selvaggio di impareggiabile bellezza naturale. Successiva partenza per raggiungere l’ultima tappa che porta a visitare la vivace colonia di Gabbiani Tridattili situata lungo il Passage Canal. Questa pittoresca colonia di oltre 5.000 uccelli si trova su una scogliera alta 60 metri caratterizzata dalla presenza di tre splendide cascate. Rientro a Whittier, sbarco e trasferimento ad Anchorage. Tempo a disposizione fino al trasferimento in aeroporto.
Giorno 10: Lunedì 30 aprile
Anchorage – rientro in Italia
Imbarco sul volo notturno per il rientro in Italia.
Giorno 11: Martedì 1 maggio
Arrivo in Italia
N.B. Il programma indicato potrebbero subire delle variazioni di itinerario, sia per sfruttare al meglio l’osservazione della fauna, sia per evitare tratti di mare troppo esposti durante l’eventuale maltempo. Le notti si trascorrono in rada, in baie riparate e tranquille.

 
Una sola data di partenza: 21 aprile 2012
Prezzi
Quota: euro 4.000,00 a persona in camera doppia
Supplemento sistemazione camera singola: euro 3.200,00
Modalità di pagamento: 50% alla prenotazione e saldo 30 gg. prima della partenza
Guida esperta italiana in partenza dall’Italia con il gruppo
Partenza garantita, senza vincolo di numero minimo di partecipanti.
Numero massimo di partecipanti: 12
 La quota comprende:
– Tutti i transfer aeroporto/hotel/aeroporto
– Pernottamenti in hotel e yacht, come specificato nel programma
– Trattamento di pensione completa eccetto ad Anchorage dove è prevista solo la prima colazione
– Tutte le escursioni specificate nel programma
– Guide esperte locali in lingua italiana durante tutto il tour
– Assicurazione medica e bagaglio
 La quota non comprende:
– Volo internazionale Italia – Anchorage – Italia (quotazione su richiesta)
– Pasti non specificati nel programma
– Bevande, mance, e spese personali di ogni genere
– ESTA a pagamento da acquistare direttamente dal sito
– Assistenza in aeroporto alla partenza
– Assicurazione annullamento viaggio
– Tutto quanto non espressamente indicato nel programma

Per info e prenotazioni:
AZONZO TRAVEL  
Via Vincenzo Monti, 26 – 20123 Milano  
Tel: +39 02 36513294
Email: [email protected]
Web: www.azonzotravel.com

Commenti