cannaregio_home

 

Si ritrovano le atmosfere delle isole della laguna, intrico di calli, sotoporteghi, corti segrete, nel sestiere Cannaregio, un angolo di campagna sfuggito al turismo di massa. Qui negli ultimi anni si sono installati fotografi, designer, pubblicitari, clienti delle ultime osterie veraci dove si gustano i piatti autentici della cucina veneziana.
Ma questa è anche una zona di atelier e laboratori di artisti. Come la fornace Orsoni di una della famiglie più illustri della città, l’unica  ancora attiva nel centro storico, dove prendono forma da oltre un secolo le preziose tessere per mosaici in vetro ed oro. La mitica residenza dei proprietari, immersa in uno splendido giardino, dopo anni di attenti restauri, è stata trasformata in una locanda di grande charme. I pavimenti originali dei primi del ‘900 sono realizzati secondo un’antica tecnica artigiana sono arricchiti da inserti di smalti e ori antichi; le pareti e i soffitti sono lavorati a marmorino e spatolato, le porte e finestre sono in ciliegio massiccio. Non mancano originali arredi di design, opera di autori italiani che hanno interpretato l’arte del mosaico secondo una propria chiave di lettura.

Tradizione ed eleganza a San Girolamo
Sempre nel sestiere, sul sedime delle Antiche Chiovere di San Girolamo, dove al tempo dei Dogi si tingevano i tessuti della Repubblica Serenissima di Venezia, è stato inaugurata qualche anno fa Ca’ San Girolamo, antica dimora tradizionale, in cui sono stati ricavati sette eleganti appartamenti, battezzati con i nomi dei luoghi più suggestivi della città, dal Ponte dei Sospiri a quello degli Scalzi a San Marco. In pochi minuti si raggiunge la fondamenta della Misericordia, un chilometro di lunghezza, appuntamento delle notti veneziane rivitalizzate. Dove Eloisa Milner, proprietaria dell’Ostaria Da Rioba (tel. 041.5244379) si esibisce in schie con polentina morbida, insalate di pesce con emulsioni di agrumi, polpo lesso su letto di sedano e salsa al basilico, spaghetti alla busara, tagliatelle con capesante su crema di pomodoro, tonnarelli neri con pesto di pomodori secchi e pinoli tostati.
Ma il momento magico della fondamenta è al tramonto quando terrazze e giardini sono pieni di gente che beve l’aperitivo classico Spritz al bitter, da gustare alla Taverna Al Remer (tel. 041.5228789), un ex magazzino di ghiaia e cemento, tra panche da chiesa e un confessionale. Il locale storico è il Paradiso Perduto (tel. 041.720581): si pranza, si cena, ma ci si va anche per un drink, un concerto o una lettura di poesia. Anche se i veneziani doc preferiscono l’Osteria Bentigodi (tel. 041.8223714), un vero bacaro con ottima scelta di vini veneti e friulani.

Campo San Polo e Dorsoduro
Spostandosi in Campo san Polo verso la chiesa dei Frari, si scopre Oltre il giardino, una maison d’hote ricavata nella casa abitata negli anni Venti da Alma Mahler, la moglie del compositore. Mobili, incisioni, ritratti di damiglia decorano le camere chiare. Il must è il giardino, dove si fa colazione all’ombra degli ulivi e di una grande magnolia. In Dorsoduro, invece, si può dormire a Ca’ Maria Adele, un piccolo gioiello del Cinquecento trasformato in hotel di charme dai colori pepe, cacao, chiodi di garofano. Magnifici i mori sulle colonne di marmo, le tappezzerie arabescate, i pannelli in legno scolpiti come un ricamo che giocano con il contemporaneo.A due passi, la Chiesa di Santa Maria della Salute e la struggente Punta della Dogana, dove gli uccelli marini volteggiano sulla Fondazione Pinault.

© Sailing & Travel Magazine 2013 – Riproduzione riservata

Guarda tutta la gallery

{igallery id=8287|cid=25|pid=5|type=category|children=0|addlinks=0|tags=|limit=0}

Dove dormire

Ca’ Maria Adele
Dorsoduro 111, 30123 Venezia
Tel. +39 041.5203078
Fax +39 041.5289013
Email: i[email protected]
Web: www.camariaadele.it
Prezzi: doppia da 360 €

Ca’ San Girolamo

Sestiere di Cannaregio, Venezia
Tel. +39 041.2759445, Fax +39 041.2756366
Cell: 335.7158635
Email: [email protected]
Web: www.casangirolamo.it
Prezzi: appartamenti da 150 € a notte (minimo 3 notti)

Oltre il giardino
Fondamenta Contarini – San Polo 2542, 30125 Venezia
Tel. +39 041.2750015
Fax +39 041.795452
Email: [email protected]
Web: www.oltreilgiardino-venezia.com
Prezzi: doppia da 150 €

Dove mangiare

Ostaria Da Rioba

Fondamenta della Misericordia 2553, 30121 Venezia
Tel. +39 041.5244379
Web: www.rioba.it/rioba/rioba01.htm
Chiusura: lunedì

Paradiso Perduto
Fondamenta della Misericordia 2540, 30121 Venezia
Tel. +39 041.720581
Chiusura: martedì, mercoledì

Osteria Bentigodi – Da Francesca
Cannaregio 1423, 30121
Tel. +39 041.8223714

Dove bere una cosa

Taverna del Campiello Remer
Sestiere Cannaregio 5701, 30121 Venezia
Tel. +39 041.5228789
Web: www.alremer.com

Dove fare shopping

Domus Orsoni
Cannaregio 1045, 30121
Tel. +39 041.2440002-3
Fax +39 041.5240736
Web: www.orsoni.com
Orario d’ufficio: da lunedi a venerdi, 8.30/12.30 – 14.00/18.00

Commenti