feste-brasile

Oltre alle piccole sagre locali, in questo mese si svolgono due importanti eventi che per fascino, numero di visitatori e coinvolgimento popolare possono essere paragonati al Carnevale brasiliano. Si tratta della Festa Junina a Campina Grande (Stato di Paraiba), Caruaru (Stato Pernambuco) nel Nordeste del paese, e il Festival Folclorico a Parintins (Stato di Amazonas) in Amazzonia.Le feste sono l’occasione in cui il turisti può entrare in contatto con le tradizioni, la gastronomia, la musica, i balli e l’ospitalità che riflettono aspetti peculiari dell’anima profonda del Brasile.

Festa Junina: una festa lunga un mese
Per l’intero mese di giugno Campina Grande, seconda maggiore città dello Stato di Paraiba, e Caruaru, nello Stato del Pernambuco, mettono in disparte i panni di città tranquille e diventano le maggiori attrazioni del Nordeste brasiliano. Le due città, che da decenni si disputano il primato nell’organizzare “la Festa di San Giovanni più grande al mondo”, onorano le ricorrenze di Sant’Antonio (12/06), San Giovanni (24/06) e San Pietro (29/06) inglobandole in un’unica grande festa. Sin dal primo giorno del mese, infatti, Campina Grande e Caruaru sono rivestite di bandiere e festoni colorati e offrono ai visitatori il meglio dell’artigianato, della cucina e della musica del Nordeste, tra cui l’immancabile Forrò, allo stesso tempo musica e ballo tipico della regione. La Festa Junina mantiene ancora oggi qualcosa delle sue origini di festa rurale, organizzata per supplicare a san Giovanni benevolenza sui raccolti e protezione dalla siccità. La grande abbondanza di specialità gastronomiche, i concerti itineranti di piccole bande musicali e i balli per strada creano un’atmosfera suggestiva e coinvolgente che merita ampiamente di essere vissuta dal vivo.

Festival Folclorico di Parintins: una grande festa e una sfida a colpi di coreografie
Parintins, città che sorge su un’isola fluviale a circa 360 km da Manaus, capitale della Stato di Amzonas, dal 29 al 30 giugno di ogni anno organizza il Festival Folclorico, considerato la seconda festa popolare per importanza del Brasile dopo il Carnevale. Le origini del Festival di Parintins risalgono all’epoca del boom dell’estrazione della gomma in Amazzonia, allorché masse di lavoratori provenienti da tutto il mondo risalivano il corso del Rio delle Amazzoni in cerca di lavoro portando qualcosa della cultura e delle tradizioni dei loro paesi di origine. L’evento è costituito dal confronto tra due grandi gruppi, i Buoi Caprichoso, distinti dai colori azzurro e bianco, e i Buoi Garantido in rosso e bianco, che si sfidano sfilando all’interno del Bumbodromo, un’arena circolare capace di ospitare fino a 40.000 spettatori. Si tratta di una sfida combattuta per circa 3 ore a sera a colpi di spettacolari coreografie ispirate a tradizioni e leggende dell’Amazzonia, eseguite da gruppi di figuranti e ballerini composti da circa 4000 membri. Tutto questo con la partecipazione intensa  del pubblico dagli spalti.

Commenti

CONDIVIDI