Il famosissimo albero di Natale del Rockfeller Center, quest’anno è illuminato da trentamila lampadine al LED eco-friendly e sormontato da una gigantesca stella di cristallo Swarowsky. 

 

A New York City, però, si possono scoprire luci festive un po’ ovunque e tanti altri abeti, addobbati in modo tradizionale o stravagante. Sempre a Midtown non perdete l’albero che campeggia al Bank of America Winter Village di Bryant Park, proprio sul ciglio della pista di pattinaggio. Il palazzo del Radio City Hall (dove si esibiscono le famose Rockettes) viene in genere abbellito con un albero fatto di luci multicolori, e poi lungo Sixth Avenue (Avenue of the Americas) campeggiano palline di Natale giganti o enormi “candy canes”. Scendendo più a sud di Manhattan c’è l’albero di Natale del Washington Square Park, nel cuore del Greenwich Village, che appare ancor più spettacolare se ammirato da sud, incorniciato dall’arco. Sullo sfondo (lungo Fifth Avenue), si vede spuntare l’Empire State Building. Per tutto il mese di dicembre, l’iconico grattacielo Art Deco offrirà spettacoli di luci LED. Dal 16 al 24 Dicembre sarà illuminato in bianco e blu (con i LED che riproducono una candela accesa sull’antenna) in onore di Chanukah, la “Festa delle Luci” ebraica che coincide quasi col Natale. E ogni sera alle 19 ci sarà un “Light Show” a tempo di musica. Poi dal 24 (e fino al 6 gennaio) si passa al tema natalizio: un pattern rosso e verde, con la riproduzione di una “candy cane” a striscie bianche e rosse. I visitatori dell’Osservatorio potranno assistere inoltre a performance da vivo, realizzate nella lobby e all’80° piano, da cui si può ammirare una veduta a 360° sulla città

 

Alberi infiniti…

Nel Financial District c’è l’abete enorme, folto e (ovviamente) ricchissimo di guarnizioni della NY Stock Exchange a Wall Street; un vero inno al lusso… Sempre a Downtown Manhattan, sul waterfront dell’East River, il South Street Seaport offre un fitto calendario di eventi festivi, con concerti del gruppo di caroler (cantanti di melodie natalizie) contemporanei The Mistletones, poi una nuova pista di pattinaggio su ghiaccio, un mercatino e il Christmas Tree. Invece a North Cove, il marina lungo l’Hudson River, nella “Lobbies and Allen Galeria” del Brookfield Place (in passato conosciuto come World Financial Center), fino al 31 Dicembre ci sono le sculture e le installazioni luminose della mostra “Frost & Gust”. Anche i più famosi musei non si fanno mancare exploit spettacolari: originalissimo l’Origami Holiday Tree dell’American Museum of Natural History, decorato con più di ottocento origami fatti a mano da artisti americani e internazionali. Quest’anno il tema degli addobbi è “Night at the Museum” (il famoso film “Notte al Museo”) con origami raffiguranti Theodore Roosevelt, il Tyrannosaurs Rex e i moai di Rapa Nui. Membri della OrigamiUSA Society sono a disposizione di chi voglia imparare a piegare la carta nelle forme più bizzarre. Il 27 dicembre, inoltre, il museo ospiterà la Kwanzaa Celebration, una commemorazione tradizionale della comunità afroamericana. Estremamente sontuoso il Christmas Tree in stile settecentesco, adorno di candele, angeli e cherubini, che sovrasta il Neapolitan Baroque Crèche (un presepe napoletano del XVIII secolo) al MET Museum. Gli appassionati di natura devono invece fare una puntata nel Bronx per visitare l’ Holiday Train Show al New York Botanical Garden dove ci si può meravigliare davanti a un modellino della città realizzato con materiali organici (cortecce d’albero, frutta, foglie), che include Radio City Music Hall, il Chrysler Building e altre icone della Big Apple. Sempre a Brooklyn, un altro albero di Natale campeggia davanti all’edificio neoclassico del Borough Hall, il municipio del distretto più popoloso di New York. E siccome dal 16 al 23 dicembre quest’anno cade anche Channuka, nella Grand Army Plaza di Fifth Avenue (all’altezza di 59th Street ) verrà accesa la più grande Menorah (il candelabro a sette braccia) del mondo. 

Commenti

CONDIVIDI