Era nell’aria già da qualche giorno, e, in fondo, si sapeva fin dal principio: Venezia Challenge non parteciperà alla prossima America’s Cup. Ian Murray, direttore dell’America’s Cup e CEO dell’America’s Cup Management Limited, ha infatti dichiarato che “Dopo lunghe discussioni e diversi tentativi di risolvere la situazione nei tempi previsti, era stato raggiunto un accordo che imponeva allo sfidante di soddisfare certi obblighi entro questo week end e i tempi sono scaduti“.

Lo sfidante italiano ha fatto sapere di non essere in grado di tenere fede agli impegni presi entro il termine concordato. Di conseguenza, il Golden Gate Yacht Club ha notificato al Club Canottieri Roggero di Lauria, club rappresentato da Venezia Challenge, che lo sfidante è stato escluso dalla lista degli iscritti in via definitiva: “Venezia Challenge è venuta meno ai suoi impegni e ha di conseguenza perso il diritto di continuare il suo cammino nella 34ma America’s Cup” ha spiegato il Vice Commodoro del Golden Gate Yacht Club, Tom Ehman.

Come detto, è una notizia che non sorprende, ma questa ennesima figuraccia, la vela italiana, poteva proprio risparmiarsela.

Commenti