London2012-12cb 03040

Cielo parzialmente soleggiato, vento da sud-ovest a 12-14 nodi con raffiche a 20-22. Corrente di marea fino a 2,5 nodi massimo.Grande prima prova del giorno per Gabrio Zandonà (CV Marina Militare)-Pietro Zucchetti (SV Fiamme Gialle) che conducono la regata dall’inizio e battono gli australiani Belcher-Page con tre secondi di margine sul traguardo. Si tratta della prima vittoria azzurra nella vela alle Olimpiadi di Londra 2012. Zandonà-Zucchetti nel 470 maschile e Conti-Micol (CC Aniene) nel 470 femminile sono entrambi al 9° posto in classifica provvisoria (oggi 8-11). Ottimi Angilella-Sibello nella seconda prova del giorno, 3° posto sul traguardo.
I risultati che seguono sono provvisori, prima della discussione di eventuali proteste.

470 Maschile (27 nazioni)
Ottimo inizio di giornata per Gabrio Zandonà (CV Marina Militare) – Pietro Zucchetti (SV Fiamme Gialle) che nella prima prova partita alle 12.10 con 17 nodi, girano la prima boa al 1° posto. L’equipaggio azzurro continua a guidare la flotta anche al cancello di poppa, tallonati da Calabrese-De la Fuente (ARG), che accorciano le distanze. Il vento incrementa a 18 nodi con Zandonà-Zucchetti che mantengono la testa anche nella seconda bolina con un vantaggio di 20 secondi sull’equipaggio australiano Belcher-Page, ora secondi. Nell’ultima poppa gli australiani attaccano chiudendo le distanze, ma Gabrio Zandonà (CV Marina Militare) – Pietro Zucchetti (SV Fiamme Gialle) si aggiudicano la vittoria con 3 secondi di margine sui campioni del mondo. Terzi gli argentini Calabrese-De la Fuente. La seconda prova si è svolta con 14-16 nodi di vento. I britannici Patiece-Bithell conducono per gran parte della regata, ma nell’ultima poppa hanno la meglio gli australiani Belcher-Page. Bene gli azzurri Zandonà-Zucchetti che pur avendo girato la seconda boa in 14esima posizione, accorciano le distanze e tagliano il traguardo all’8° posto.
Dopo quattro prove Gabrio Zandonà (CV Marina Militare) – Pietro Zucchetti (SV Fiamme Gialle) sono al 9° posto in classifica provvisoria con 41 punti e i parziali 6-26-1-8. Primi i britannici Patience-Bithell (9 pt), secondi gli australiani Belcher-Page a 15 punti e terzi gli austriaci Schmid-Reichsteader (31). Domani con la disputa della quinta prova subentrerà lo scarto.

470 Femminile (20 nazioni)
Primo giorno di regata per Giulia Conti, alla sua terza esperienza olimpica, in equipaggio con Giovanna Micol (CC Aniene) alla sua seconda. Conti-Micol tagliano la linea di partenza alle 12 ore locali con 14 nodi di vento da sud-ovest. Molto bene le azzurre alla prima boa di bolina transitano al 4° posto perdendo poi due posizioni nel primo lato di poppa, sono seste alla boa 3, tagliando poi il traguardo all’8° posto. Su tutte le boe conducono le olandesi Westerhof-Berkhout, seguite dalle neozelandesi Aleh-Powrie e sul traguardo terze le israeliane Cohen-Busika. Richiamo generale alla partenza della seconda prova iniziata poco dopo le 14.30 ora italiana. Grande prima bolina delle azzurre Conti-Micol che sono nuovamente quarte alla boa 1. Al comando le britanniche Mills-Clark con circa 100 metri di vantaggio. Purtroppo Conti-Micol nella seconda bolina perdono posizioni andando a tagliare il traguardo all’11° posto. Prime sull’arrivo Hannah Mills-Saskia Clark(GBR).
Dopo due prove Giulia Conti-Giovanna Micol sono al 9° posto in classifica provvisoria (parziali 8-11) con 19 punti. Prime Hannah Mills-Saskia Clark (GBR) con 7 punti seguite dalle kiwi Jo Aleh-Olivia Powrie (9 pt) e al terzo posto dalle israeliane Gil Cohen-Vered Buskila a pari punti.

49er (20 nazioni)
La prima prova del giorno per i 49er, Race 9, al via alle 13.30 con 20 nodi di vento da 210 gradi. Giuseppe Angilella (CC Roggero di Lauria) e Gianfranco Sibello (SV Fiamme Gialle) sono all’11° posto alla prima bolina per poi perdere posizioni e tagliare il traguardo al 15° posto. In testa alla flotta si alternano gli statunitensi Storke-Moore e i finlandesi Lehtinen-Bask che poi si aggiudicano la vittoria. Terzi i tedeschi Schadenwaldt-Baumann. Pronto riscatto per l’equipaggio azzurro Angilella-Sibello in Race 10 che conquista la terza posizione fin dal primo lato e la mantiene per tutta la regata andando a tagliare il traguardo al 3° posto dietro ai tedeschi Schadenwaldt-Baumann, primi, e ai kiwi Burling-Tuke, secondi all’arrivo. Race 11, l’ultima del giorno, vede l’equipaggio azzurro transitare al 16° posto alla prima boa. Buon recupero per Angilella-Sibello nell’ultima poppa che permette loro di concludere al 13° posto. Primi i kiwi Burling-Tuke.
Dopo undici prove e uno scarto Giuseppe Angilella – Gianfranco Sibello sono al 15° posto in classifica provvisoria con i parziali 14-11-13-10-11-7-8-12-(15)-3-13 e 102 punti. Sempre primi gli australiani Outteridge-Jensen a 42 punti, secondi i kiwi Peter Burling-Blair Tuke (51 pt) e terzi Lehtinen-Bask (66). Domani riposo per la classe 49er che in tutto disputerà 15 prove prima della Medal Race in programma per mercoledì 8 agosto.

Laser Standard (49 nazioni)
La settima prova olimpica per i Laser Standard si è svolta con 11-14 nodi di vento da sud-ovest su percorso a bastone. Giornata no per Michele Regolo (SV Fiamme Gialle) che dopo aver girato la prima boa di bolina al 17° posto, taglia il traguardo al 45°. Vince la prova l’argentino Alsogaray. La seconda prova viene vinta da Slingsby (AUS), secondo sulla linea d’arrivo Cheng (SIN) e terzo Foglia (URU). Michele Regolo è 35° sul traguardo.
Dopo otto prove con uno scarto Michele Regolo (SV Fiamme Gialle) perde posizioni passando dal 29° al 35° posto in classifica provvisoria con 209 punti (31-35-(46)-10-21-32-45-35). In testa Tom Slingsby (AUS) a 23 punti, secondo Pavlos Kontides (CYP) a 28 punti e terzo il croato Stipanovic a quota 40.

Finn (24 nazioni)
Oggi in programma la nona e decima prova per definire i dieci migliori equipaggi che regateranno nella Medal Race della classe Finn in programma domenica 5 agosto. Race 9 al via con 13 nodi da sud ovest. L’olandese Postma, dopo aver girato in seconda posizione alla prima boa, prende il comando della flotta andando a tagliare il traguardo in prima posizione. L’azzurro Filippo Baldassari (SV Fiamme Gialle) è ventesimo alla prima boa ma recupera due posizioni e sul traguardo è 18°. La decima prova vede la vittoria del fuoriclasse britannico Ben Ainslie al comando dalla prima poppa che riesce a precedere sul traguardo l’olandese Postma e il danese Christensen. Ottima performance dell’azzurro Filippo Baldassari che taglia il traguardo al 13° posto, suo miglior risultato a Londra 2012. Domani riposo per i Finn che domenica disputeranno una Medal Race che si annuncia molto combattuta.
Primo in classifica provvisoria il danese Christensen con 26 pt, secondo Ben Ainslie (GBR) a 28 e terzo l’olandese Pieter-Jan Postma a 42 punti. L’azzurro Filippo Baldassari (SV Fiamme Gialle) chiude la sua prima esperienza olimpica al 22° posto con i parziali 20-22-(24)-21-14-21-17-18-18-13 e 164 punti.
Queste le nazioni che disputeranno la Medal Race: DEN, GBR, NED, FRA, CRO, SLO, FIN, SWE, NZL e ESP.

Laser Radial (41 nazioni)
L’ultima classe a scendere in acqua è stata il Laser Radial con 12-15 nodi di vento da 205-215 gradi. Partenza in sordina per Francesca Clapcich (CV Aeronautica Militare) che gira la prima boa al 16° posto. L’irlandese Annalise Murphy è al comando nella prima bolina, ma in poppa viene superata dalla cinese Xu che si aggiudica la vittoria. Clapcich taglia il traguardo al 18° posto. L’ultima prova del giorno si è conclusa poco prima delle 18 ora italiana. Giornata no per l’azzurra che chiude al 25° posto. Vittoria combattuta per la belga Evi Van Acker, seguita dalla Mutala (FIN) e terza sulla linea d’arrivo Marit Bouwmeester (NED).
Dopo otto prove e uno scarto l’azzurra Clapcich è al 18° posto in classifica provvisoria con i parziali 20-16-24-7-9-(27)-18-25 e 119 punti. Prima con un solo punto di vantaggio la belga Evi Van Acker (23 punti), seconda l’irlandese Murphy (24 punti) e terza Marit Bouwmeester (NED) a 26.

RS:X Femminile (26 nazioni)
Oggi giorno di riposo per la classe RS:X. Dopo sei prove e uno scarto Alessandra Sensini (CC Aniene) è al 10° posto in classifica provvisoria con i parziali (12)-9-11-8-11-9 e 48 punti. Prima la spagnola Marina Alabau a 7 punti, seconda Zofia Noceti Klepacka (POL) a 12 e terza Lee El-Korzits (ISR) a 15 punti. Domani in programma due prove. Medal Race in calendario per martedì 7 agosto.

RS:X Maschile (38 nazioni)
Federico Esposito (Fiamme Oro) alla sua prima esperienza olimpica, è al 34° posto con i parziali 31-30-33-31-32-(36) e 157 punti. Sempre primo l’olandese Dorian Van Rijsselberge (6pt), secondo il tedesco Wilhelm a 17 e terzo Miarczynski (POL) a 18 punti.

Star (16 nazioni)
Decisi oggi gli equipaggi che accederanno alla Medal Race in programma per domenica. Sempre primi i britannici Iain Percy-Andrew Simpson con 18 punti ((11)-2-3-2-1-2-1-2-4-1). Alle loro spalle i brasiliani Robert Scheidt-Bruno Prada con 26 punti (4-1-(9)-6-2-1-3-5-1-3) e gli svedesi Fredrik Loof-Max Salminen ((10)-4-4-1-5-3-4-1-2-6) a 30 punti. In questa classe non ci sono italiani in gara.
Queste le nazioni che disputeranno la Medal Race di domenica 5 agosto (ore 13.00): GBR, BRA, SWE, NOR, POL, USA, GER, NZL, IRL, FRA.

Match Race Femminile (12 nazioni)
Nel Match Race Femminile, dove non vi è in gara un equipaggio italiano, in testa sempre a punteggio pieno l’australiana Olivia Price con 10 punti su 10 regate. Alle sue spalle, ancora a pari punti, la russa Ekaterina Skudina e la spagnola Tamara Echegoyen entrambe con 7 punti su 9 regate disputate. Oggi riposo.

Ecco la programmazione di Sky dedicata alla vela. Le trasmissioni sono curate da Sandro Donato Grosso con il commento tecnico di Francesco de Angelis.
Tutti i giorni:
CANALE OLIMPIADI 12
HIGH LIGHTS della giornata ore 01,00, con replica ore 09,00
DIRETTA delle MEDAL RACE
Domenica, 05 agosto
14,00 – Classe STAR
15,00 – Classe FINN
CANALE OLIMPIADE 8
Lunedì, 06 agosto
14,00 – Classe LASER RADIAL FEMMINILE
15,00 – Classe LASER MASCHILE
CANALE OLIMPIADE 7
Martedì, 7 agosto
14,00 – RS:X MASCHILE
15,00 – RS:X FEMMINILE
CANALE OLIMPIADE 12
Mercoledì, 8 agosto
14,00 – CLASSE 49er
CANALE OLIMPIADE 10
Giovedì, 9 agosto
14,00 – CLASSE 470 MASCHILE
CANALE OLIMPIADE 8
Venerdi, 10 agosto
14,00 – CLASSE 470 FEMMINILE
CANALE OLIMPIADE 10
Sabato, 11 agosto
14,05 – CLASSE ELLIOT 6 FEMMINILE
CANALE OLIMPIADE 9

L’Italia della vela a Londra è in gara in otto classi su dieci. Questi i velisti che prenderanno parte alle regate di Weymouth e Portland:
– Alessandra Sensini, classe RS:X femminile, è alla sesta partecipazione e ha vinto 4 medaglie in 4 edizioni consecutive: oro a Sidney 2000, argento a Pechino 2008 e due bronzi ad Atlanta 1996 e ad Atene 2004;
– Federico Esposito (RS:X maschile) è alla sua prima Olimpiade;
– Giulia Conti, per la terza volta ai Giochi, e Giovanna Micol, alla seconda partecipazione olimpica, saranno impegnate nel 470 femminile, classe in cui ottennero il 5° posto assoluto a Pechino;
– Gabrio Zandonà, alla sua terza presenza ai Giochi, farà coppia con il debuttante Pietro Zucchetti nel 470 maschile. In questa classe Zandonà ha ottenuto un 10° posto ad Atene e un 6° a Pechino;
– Francesca Clapcich partecipa per la prima volta e sarà impegnata nel Laser Radial;
– Michele Regolo, anche lui alla prima esperienza a cinque cerchi, regaterà nel Laser Standard;
– Giuseppe Angilella, al debutto ai Giochi, e Gianfranco Sibello, alla terza partecipazione personale (14° ad Atene e 4° a Pechino con il fratello Pietro) saranno in gara nella classe 49er;
– Filippo Baldassari, debuttante, correrà nella classe Finn.

Lo staff tecnico della Federazione Italiana Vela è composto da:
– Luca De Pedrini, DT e tecnico della classe 470 maschile e 49er;
– Valentin Mankin, tecnico della classe 470 maschile e 49er;
– Paolo Ghione, tecnico della classe RS:X maschile e femminile;
– Gianluigi Picciau, tecnico della classe 470 femminile;
– Francesco Caricato, tecnico della classe Laser Radial;
– Egon Vigna, tecnico della classe Laser Standard;
– Luca Devoti, tecnico della classe Finn.

Il team è completato da:
– Guglielmo Vatteroni, Team Manager;
– Roberto Ferrarese, Stratega e supporto meteo;
– Stefano Gallino, Metereologo;
– Luca Ferraris, Medico;
– Roberta Ciampolini, Fisioterapista;
– Sebastiano Zuppardo, Fisioterapista.

Dieci le classi in totale, sei le maschili con Finn, Star, 470 M, RS:X M, Laser Standard, 49er, e quattro quelle femminili con 470 F, RS:X F, Laser Radial e Elliott 6m (Match Race).
Il programma prevede sei giorni di regate e due di riposo per le le classi Finn (29/7-5/8), Star (29/7-5/8), Laser Standard (30/7-6/8), Laser Radial (30/7-6/8), RS:X M (31/7-7/8) e RS:X F (31/7-7/8), 470 M (2/8-9/8), 470 F (3/8-10/8), otto giorni di regate e due di riposo per i 49er (30/7-8/8) e undici giorni di regate e tre di riposo per l’Elliott 6m (29/7-11/8).
Le Medal Race di classe invece si svolgeranno secondo il seguente calendario:
5 agosto ore 13.00 classe Star e alle 14.00 classe Finn;
6 agosto ore 13.00 classe Laser Radial e alle 14.00 classe Laser Standard;
7 agosto ore 13.00 classe RS:X maschile e alle 14.00 classe RS:X femminile;
8 agosto ore 13.00 classe 49er;
9 agosto ore 13.00 classe 470 maschile;
10 agosto ore 13.00 classe 470 femminile.
La finale della classe Elliott 6m (Match Race femminile) si svolgerà l’11 agosto alle ore 13.05. L’orario indicato è quello locale.

Le foto ad alta risoluzione di atleti, tecnici e dell’intero staff possono essere scaricate direttamente dalla sezione “Immagini” presente nella homepage dal sito www.federvela.it. Per effettuare il download è sufficiente cliccare sul link che appare sotto ogni singola immagine e scegliere il formato.
Per la stampa è stato attivato un archivio Ftp che contiene tutti i materiali videofotografici di repertorio della Nazionale Olimpica, (foto ad alta e bassa risoluzione e video nella versione broadcast e per il web).

Info: www.london2012.com/sailing/
www.sailing.org/olympics/london2012/index.php
http://twitter.com/L2012Sailing
http://www.sailing.org/olympics/london2012/results_centre.php

 

 

 

Commenti