volvo-nella-nebbia

Iniziare una cavalcata di 6550 miglia dal Sud Africa all’Australia fa sempre piacere, c’è solo un po’ di foschia verso l’orizzonte, ma non sembra preoccupante. E in effetti, dopo un’ora di navigazione, il gruppo di testa si trova proprio dentro quella foschia che si sta levando. E, miracolo del tempismo, quando i Volvo Ocean 60 entrano nella formazione nuvolosa, le loro teste d’albero sono esattamente all’altezza del limite inferiore di condensa dell’aria. Ecco così che sopra Tyco, News Corp, Illbruck Challenge, Djuice Dragon e Amer Sports One (da sinistra, nella foto) si forma la scia delle loro antenne. Uno spettacolo che Daniel Forster immortalò dall’elicottero. Per la cronaca, quella tappa e l’intera edizione la vinse Illbruck challenge con John Kostecki come skipper. (Credito foto: Volvo Ocean Race/Daniel Forster Electronic Image).

volvo-nella-nebbia-2

 

Commenti