extreme-muscat-1

Come spesso accade nelle regate delle Extreme Sailing Series, anche oggi l’ultima regata del primo evento 2013 del circuito, disputato a Muscat in Oman, è stata quella che ha deciso il risultato finale. Vittoria di misura per The Wave Muscat (timoniere Leigh McMillan) già vincitore del circuito delle Extreme Sailing Series 2012. L’equipaggio di casa ha recuperato ben 15 punti di distacco al leader provvisorio della classifica Red Bull Sailing Team, che pertanto si è dovuto accontentare del secondo posto finale. Al termine dell’evento Leigh McMillan ha commentato: “Abbiamo avuto una settimana di risultati altalenanti, ma oggi è stata una giornata fantastica in cui tutto è andato come doveva. Siamo davvero molto contenti.

extreme-muscat-2Il Red Bull Sailing Team, dopo una settimana di regate eccezionali e un primo posto che sembrava davvero assicurato, proprio nell’ultima regata dell’ultimo giorno non è riuscito a consolidare il vantaggio e ha dovuto cedere il passo a The Wave Muscat. Roman Hagara, vincitore di due medaglie d’oro Olimpiche in Tornado, sa di aver perso un’ottima occasione, ma la sua analisi è lucida e sincera: “Nell’ultima prova odierna, siamo partiti molto bene e abbiamo subito cominciato il match race con il nostro diretto avversario (The Wave, ndr), ma alla fine non siamo stati abbastanza veloci per controllarli. Con percorsi così brevi e impegnativi difficilmente riesci a recuperare. Spero davvero di fare meglio a Singapore.

extreme-muscat-4Alinghi, il vincitore di due edizioni dell’America’s Cup, è stato protagonista di una settimana di regate molto concrete che sono valse il terzo posto finale. Soddisfazione quindi per Ernesto Bertarelli che aveva a fianco nel ruolo di tattico Morgan Larson. L’analisi dei dati delle regate, effettuata SAP partner tecnico del circuito, ha confermato che Alinghi è stata la barca più veloce in assoluto di tutta la flotta con una velocità media di 8,54 nodi.

extreme-muscat-5Nonostante quello appena disputato sia soltanto il primo evento delle Extreme Sailing 2013, la guida on line di James Boyd, editore di thedailysail.com ha già confermato la sua attendibilità avendo indicato proprio in Leigh McMillan il possibile vincitore e comunque il favorito del circuito di quest’anno. Considerando però che ognuno degli altri equipaggi iscritti può insidiare seriamente The Wave, Muscat, l’impressione è quella che il circuito 2013 sarà uno dei più combattuti di sempre. Prossima tappa sarà Singapore, dove la flotta regaterà nella famosa Marina Bay Reservoir, dall’ 11 al 14 Aprile prossimi con la partecipazione di un nuovo equipaggio: Team Aberdeen Singapore.

Extreme Sailing Series 2013
Act 1, Muscat, Oman classifica finale dopo 4 giorni e 28 regate disputate (Posizione / Team / Punti
)
1. The Wave, Muscat (OMA) Leigh McMillan, Ed Smyth, Pete Greenhalgh, Musab Al Hadi, Hashim Al Rashdi: 232 punti.
2. Red Bull Sailing Team (AUT) Roman Hagara, Hans Peter Steinacher, Matthew Adams, Pierre Le Clainche, Graeme Spence: 226 punti

3. Alinghi (SUI) Ernesto Bertarelli, Morgan Larson, Pierre Yves Jorand, Nils Frei, Yves Detrey: 218 punti.
4. Team Duqm Oman (OMA) Robert Greenhalgh, Bleddyn Mon, Will Howden, Andrew Walsh, Nasser Al Mashari: 185 punti.
5. Team Korea (KOR) Peter Burling, Blair Tuke, Mark Bulkeley, Sungwok Kim, Matt Cornwell: 173 punti.
6. GAC Pindar (NZL) Will Tiller, Brad Farrand, Stewart Dodson, Harry Thurston, Shaun Mason: 164 punti
7. SAP Extreme Sailing Team (DEN) Jes Gram-Hansen, Rasmus Kostner, Pete Cumming, Mikkel Røssberg, Nicolai Sehested: 153 punti

8. Realteam (SUI) Jerome Clerc, Bryan Mettraux, Arnaud Psarofaghis, Cédric Schmidt, Thierry Wasem: 147 punti.

Commenti