Appena arrivato ad Alicante alla base della Volvo Ocean Race, in quello che sarà il paddock dell’intera flotta, definito “boatyard”, incrocio infatti subito facce note e italiane…

 

Ci sono quattro tecnici per l’idraulica di Caribon più Max per la Harken; a questi ci aggiungiamo noi quattro di Q.I. Composite, arrivati qui per il check up della flotta. Tra i fornitori ci sono ancora Persico per gli scafi e Maffioli per il cordame. Insomma, circa il 20% del team tecnico della Volvo Ocean Race 2014-2015 è italiano: manchiamo solo nei settori veleria ed elettronica, per il resto abbiamo invaso tutti gli altri campi. Non male, soprattutto se si pensa che di barche con bandiera tricolore non ce n’è nemmeno l’ombra. 

 

Partirà da qui la ripresa??? Pazzesco pensarlo, ma fa piacere vedere che ci siamo.

 

Commenti

CONDIVIDI