20120507_maserati_nyc_bjoernkils-3088_b

Dopo un’attesa di oltre un mese e mezzo, Maserati potrebbe mollare gli ormeggi domani mattina all’alba, tra le 4 e le 7 GMT, dal North Cove Marina di New York. L’obiettivo di Giovanni Soldini e del suo equipaggio è battere il record New York-Cape Lizard di 6 giorni, 17 ore, 52 minuti, 39 secondi, detenuto dal monoscafo Mary Cha IV di Robert Miller, un maxi schooner di 42 metri che nel 2003 ha percorso le 2925 miglia del percorso a 18,5 nodi di media.

Spiega Giovanni Soldini: “Finalmente la bassa pressione in arrivo sembra essere quella giusta. Stasera prenderemo la decisione finale, ma spero che gli ultimi modelli meteorologici confermino le previsioni. Alla partenza dovremmo avere un flusso di 25, 30 nodi da sud con qualche temporale, davanti a un fronte freddo. Dal punto di vista tecnico la fase più critica dovrebbe essere per noi dalla notte di venerdì fino a domenica quando arriveremo nella zona degli iceberg, con l’acqua a 2, 4 gradi e vento forte. L’attesa è stata lunga, speriamo di partire”.
 
Parziale cambio di equipaggio su Maserati: i francesi Sebastien Audigane e Ronan Le Goff, lo spagnolo Javier de la Plaza e l’inglese Tom Gall sono stati chiamati a sostituire altrettanti membri del team, impegnati in questi giorni in regate nel Mediterraneo. A bordo, insieme allo skipper Soldini, ci saranno Brad Van Liew (navigatore), Javier de la Plaza (timoniere, pit e capoturno), Sebastien Audigane (timoniere e trimmer), Ronan Le Goff (timoniere e prodiere), GuidoBroggi (boat captain), Corrado Rossignoli (prodiere), Tom Gall (aiuto prodiere).

La navigazione di Maserati può essere seguita quasi in diretta su www.maserati.soldini.it: news, video e foto spediti da bordo, monitoraggio costante delle condizioni meteo marine, race tracker per controllare in tempo reale posizione e velocità della barca. Aggiornamenticontinui anche sui social network: Facebook (Giovanni Soldini Pagina Ufficiale, 11.700 iscritti; Team Lazarus) e Twitter (@giovannisoldini, 70.000 follower; @BradVanLiew).

Commenti

CONDIVIDI