andreamura imoca60 big

 

andreamura imoca60 1Il nuovo Imoca 60 di Andrea Mura, che già ci aveva presentato in una recente video intervista, ha lasciato i canteri di Persico Marine, dopo 40mila ore di lavoro e parecchi mesi di costruzione e preparazione. Direzione Lorient, Francia, un’altra tappa verso la Vendèe Globe del navigatore sardo.

Sarà messo in acqua in Bretagna “il mostro” (così è stata soprannominata dai fan), il varo è previsto in questi giorni, con aggiunta di collaudi e certificazioni dello scafo. La sicurezza prima di tutto, infatti verrà testato anche l’auto raddrizzamento, fondamentale per consentire allo skipper di uscire da situazioni scomode.

«Ci sposteremo quindi a La Trinité-sur-Mer», spiega Mura, «un paesino francese di 1.665 abitanti nel Morbihan in Bretagna, che dà sulla baia di Quiberon. Qui intendiamo stabilire la base per me e il mio staff». Sempre che la Regione Sardegna sostenga economicamente Andrea Mura nel progetto, viste le numere difficoltà incontrate finora dal velista sardo

 

andreamura imoca60 2Ci sarà il sostegno della Regione Sardegna?

«Sembrava ci fosse l’intenzione di trovare una soluzione al problema», afferma Andrea Mura, «qualche cosa si era mosso, ma ora siamo nuovamente al punto di partenza. Senza il supporto della Regione Sardegna il progetto è ovviamente a rischio. In settimana avrò l’ennesimo incontro, sperando che alle parole seguano i fatti: non c’è molto tempo, la prima regata del nostro piano quadriennale è in partenza a fine ottobre da Le Havre».

Commenti