americascup-25-agosto-3-ok

Nebbia e circa 10-12 nodi di vento hanno caratterizzato race 8, con Emirates Team New Zealand e Luna Rossa che per la prima volta hanno utilizzato dei gennaker code. Race 8 è stata anche l’ultima regata di questa Louis Vuitton Cup 2013, con i kiwi che hanno chiuso il conto vincendo il trofeo con il risultato di 7-1. Un risultato tutt’altro che bugiardo, con in neozelandesi che fin dai Round Robin di luglio hanno dimostrato una netta superiorità nei confronti dei Prada boys. E non è un caso che tra Round Robin e Finali, Luna Rossa sia riuscita a portare a casa contro i kiwi solo una prova su dodici, vinta tra l’altro grazie al ritiro degli avversari.

Onore dunque a Team New Zealand, che ha regalato davvero alcuni momenti di vela indimenticabili, raggiungendo velocità incredibili per questo sport (47,2 nodi nella regata di ieri). Louis Vuitton Cup dunque meritatissima per i kiwi, che da domani inizieranno a pensare alla finale di America’s Cup con Oracle Racing, in programma a San Francisco dal 7 settembre 2013

«Avremmo voluto più ariaha commentato lo skipper di Luna Rossa Max Sirena a fine regatama è andata così. New Zealand ha fatto un lavoro incredibile, soprattutto nei pre-start, sono un team fortissimo, gli auguro il meglio per la finale di Coppa. Non siamo felici di aver perso ovviamente, ma siamo orgogliosi di quanto abbiamo fatto e di dove siamo arrivati, è stato il risultato di un lavoro lungo anni. Adesso guardiamo già alla prossima Coppa, cercheremo di arrivare più forti e più preparati. So che ci sono molti tifosi delusi e qualcuno sarà arrabbiato con me, ma abbiamo dato tutto e sono onorato di aver lavorato con questo gruppo. Torneremo in coppa per vincerla!»

Per rivedere tutte le sfide della Louis Vuitton Cup 2013 disputate fino ad oggi, vai allo Speciale America’s Cup su Sailing & Travel Television: http://tv.sailingandtravel.it/category/sailing-channel/coppa-america/

Commenti

CONDIVIDI