Pegaso Italian Navy – ITA 883

pendibene-883-big

Andrea Pendibene è il più esperto dei nostri portabandiera, atleta professionista della Marina Militare Italiana, è ormai un decano della classe Mini Italia: pluricampione italiano nella categoria serie e assiduo frequentatore delle regate del circuito dal 2005/2006.

Ha corso due Mini Transat: la prima esperienza nel 2007 e la seconda con un ritiro per avaria al sistema elettrico nel 2011.

 

Pogo 3

Quest’anno la sua partecipazione era contornata di grande curiosità e di entusiasmo: l’atleta della Marina Militare ha da quest’anno una nuova barca di serie, di ultimissima generazione: un Pogo 3.

Il cantiere e il progetto davano una garanzia che altre barche non potevano dare, il progetto sportivo di partecipazione alla Mini Transat 2015 prendeva forma assieme alla consapevolezza che la barca sarebbe rimasta competitiva per almeno altri due anni e quindi fino alla Mini Transat 2017; la preparazione di Andrea Pendibene non è mai stata un dubbio e l’esperienza in questa classe conta molto.

 

Tutto insomma iniziava ad apparire possibile e anche una buona prestazione era auspicabile.

Purtroppo le premesse non sempre sono confermate da ciò che accade in regata.

Pendibene è infatti stato vittima di un disalberamento che lo ha costretto a una navigazione con armo di fortuna verso La Coruna.

Lo shore team e la Marina Militare hanno cercato invano di rialberare con un albero di riserva, ma il tempo (di sole 72h) concesso per le soste tecniche è scaduto prima che Pegaso Italian Navy potesse riprendere il largo verso Lanzarote.

 

Il ritiro è stato quindi deciso dal regolamento e dalla giuria. Speriamo che Andrea Pendibene possa tornare al più presto a regatare ai suoi consueti livelli e preparare una Mini Transat 2017 con dei tempi più consoni a una campagna Mini che possa puntare veramente in alto.  

Commenti