maseratiterranova

Al rilevamento delle ore 12.36 GMT (14.36 italiane) Maserati vola a 23 nodi di velocità con un vantaggio di 190 miglia rispetto a Mari Cha IV, il maxi yacht di 140 piedi detentore del record New York – Lizard Point. In queste ore Giovanni Soldini e il suo team di 7 velisti sono alle prese con gli iceberg e le acque a 3°C davanti all’isola di Terranova. Condizioni quasi al limite che rendono la navigazione particolarmente impegnativa.

Giovanni Soldini raggiunto a bordo spiega: “Stiamo per entrare nella zona degli iceberg e ne usciremo tra circa 130 miglia. L’acqua è a 3°C. Abbiamo cominciato a rallentare un po’ per prudenza. Siamo stati costretti a fare una rotta così a nord che passa tra gli iceberg di Terranova perché l’alta pressione delle Azzorre è posizionata molto a nord. Saliremo fino a 49°N e poi punteremo in direzione di Lizard Point.Maserati e l’equipaggio si stanno comportando benissimo e siamo molto contenti del vantaggio che abbiamo rispetto a Mari Cha IV. Le prossime ore saranno cruciali. Staremo con gli occhi ben aperti“.
 
Maserati è partita da New York il 9 maggio alle ore 7.20 GMT (9.20 italiane) per tentare di battere il difficile record New York – Lizard Point detenuto da Mari Cha IV che ha percorso la rotta in 6 giorni, 17 ore, 52 minuti e 39 secondi.
Al rilevamento delle 12.36 GMT Maserati deve ancora percorrere 1862 miglia.

La navigazione di Maserati può essere seguita quasi in diretta su www.maserati.soldini.it: news, video e foto spediti da bordo, monitoraggio costante delle condizioni meteo marine, race tracker per controllare in tempo reale posizione e velocità della barca. Aggiornamenticontinui anche sui social network: Facebook (Giovanni Soldini Pagina Ufficiale, 12.800 iscritti; Team Lazarus) e Twitter (@giovannisoldini, 75.000 follower; @BradVanLiew).

Commenti