americas-cup-napoli-18-aprile-6

Bilancio positivo per Luna Rossa nel primo giorno dell’America’s Cup World Series di Napoli, in scena fino al 21 aprile nelle acque antistanti il capoluogo campano. In una prima giornata caratterizzata da un vento molto instabile e ballerino, Piranha, l’AC 45 di Prada capitanato da Chris Draper, è stato certamente tra i migliori team di giornata, portando a termine tre ottime prove e facendo ben sperare i tifosi italiani sia nel match race, sia nelle regate di flotta.

americas-cup-napoli-18-aprile-8Altalena di emozioni con Artemis. Bene anche Ainslie
Si parte con l’unico ottavo di finale di match race che ha registrato il successo del team austriano Hs Racing su China Team, squalificato. Poi a scendere nell’arena sono Ben Ainslie Racing e Energy Team. Dopo una partenza completamente sbagliata, il team britannico è abilissimo a non perdere concentrazione e determinazione, ribaltando in meno di un bordo la situazione: Energy Team è battuto e l’AC45 del plurimedagliato olimpico Ben Ainslie vola a conquistarsi una meritata semifinale, chiudendo con un buon distacco sui francesi. Ma i riflettori sono tutti per l’altro quarto che era in programma oggi, quello tra Luna Rossa Piranha e Artemis Racing. Gli svedesi partono male, e Chris Draper già dopo pochi metri potrebbe pensare a come controllare gli avversari per mantenere il primato. Lo skipper neozelandese vede però del vento sul bordo di sinistra e opta per una tattica differente, che si rivelerà subito disastrosa, con Artemis che inizia a viaggiare con 8 nodi di velocità in più rispetto agli italiani. Il distacco al primo gate è notevole, ma il team italiano non molla e sfrutta un errore al gate 3 di Artemis (che per allontanarsi dalla barca comitato è addirittura costretto ad allontanarsi usando mani e piedi) per arrivare all’incrocio con gli avversari staccato di un niente. E, forte delle mure a dritta, Chris Draper dimostra tutta la sua abilità andandosi a conquistare una penalità per Artemis che cambierà tutto. Luce blu per gli svedesi, costretti a rallentare per far passare gli italiani. E lì, con un solo bordo all’arrivo, la regata finisce, con Luna Rossa che porta a casa una preziosissima vittoria chiudendo con 37 secondi di vantaggio su Artemis. E sarà semifinale contro Luna Rossa Swordfish o Emirates Team New Zealand.

americas-cup-napoli-18-aprile-7Nelle regate di flotta comanda Ben Ainslie
Ed è proprio il prossimo avversario di Luna Rossa Piranha nel match race, il vero protagonista della giornata di oggi. Oltre alla semifinale di match race conquistata ai danni di Energy Team, nelle regate di flotta il team britannico porta a casa un terzo posto in gara 1 e una vittoria in gara 2, chiudendo la giornata in testa alla classifica provvisoria, a 21 punti. Dietro, staccato di un solo punto, secondo posto per Emirates Team New Zealand, in virtù della vittoria in gara 1 e del quarto posto in gara 2. Il gradino più basso del podio in classifica è invece proprio del team italiano di Luna Rossa Piranha, grazie a un quarto e un secondo posto: “È stata una buona giornata, anche se non posso dire sia stata ottimaha detto lo skipper di Piranha Chris Draper al termine delle proveAbbiamo perso qualche opportunità e ci siamo dovuti accontentare di un quarto e di un secondo. Cercheremo di fare meglio domani. Non mi sono affidato abbastanza al mio istinto quando avrei dovuto farlo e ho cercato di risolvere la situazione quando invece le possibilità erano poche”. Solo quinto posto, invece, per Luna Rossa Swordfish, capitanata da Francesco “Checco” Bruni, che oggi è stato costretto ad accontentarsi di due quinti posti.

Leggi tutta la classifica e il programma di domani

Commenti

CONDIVIDI