L’ultimo disalberamento di Hugo Boss è solo una tappa della tortuosa carriera dell’inglese Alex. 

 

Benedetto da uno sponsor munifico da più di 10 anni, questo ragazzo è passato dai primi raffazzonati tentativi di mettersi in mostra nel mondo Imoca a un approccio più professionale degli ultimi tempi soprattutto per quanto riguarda le tecniche di comunicazione. Il suo “mast walking”, (nella foto e in questo video), seconda puntata delle gesta acrobatiche da lui compiute vestito come James Bond, ha avuto una risonanza pazzesca, sicuramente superiore a qualunque vittoria di una regata in solitario.

 

In regata invece il biondo velista ha attratto una quantità di sfiga talmente sorprendente da meritare l’ingresso nei Guinness: 1. Due edizioni or sono della Vendée Globe, mentre stava per arrivare in porto per la partenza si schianta contro un peschereccio causando danni enormi alla barca che viene riparata di corsa nel porto francese. Poche ore dopo la partenza della regata scopre una crepa dello scafo che lo costringe al ritiro. 2. Durante la scorsa Barcellona World Race, viene colpito dall’appendicite e pertanto si vede costretto a cedere il proprio ruolo a un altro velista mentre lui si fa giustamente curare… 3. Eccoci a quest’ultima edizione della Barcelona World Race in cui il fitting del rollafiocco si spacca in condizioni di vento modesto al largo del Brasile, causandone il disalberamento. Accanto a questi eventi principali ci sono stati un sacco di altri incidenti sicuramente superiori alla media anche considerando i francesi.

 

Sicuramente tentare qualche rito magico non guasterebbe, tuttavia quest’ultimo incidente ci illumina una volta di più sull’importanza della totalità della “catena” dell’albero. In poche parole l’albero sta su non solo se è fatto bene e le sartie sono perfette, ma sta su se lande, fittings vari, perni, coppiglie ecc sono in buono stato e assemblati correttamente. E a guardarci bene ci sono imbarcazioni con una “catena” lunghissima, fatta di arridatoi, barre filettate, forcelle, flange rivettate e chi più ne ha ne metta.

 

Commenti

CONDIVIDI