federvela-laser-2-big

 

Assolaser non è più classe riconosciuta dalla Fiv e da oggi gli atleti che regatano in Laser dovranno essere parte della nuova Associazione Italia Classi Laser. Lo ha stabilito il Consiglio Federale, nella riunione dei oggi 20 febbraio. Il presidente Carlo Croce, dopo aver ripercorso le vicende che hanno interessato i rapporti tra federazione e la ormai ex rappresentanza di classe ha confermato la revoca del riconoscimento dell’Assolaser quale Associazione di Classe riconosciuta in Italia. La decisione deriva dal non allineamento del proprio Statuto alle norme di legge, previste già dalla Riforma Melandri e dai Principi Informatori del CONI, e dalla diversa modalità di realizzazione, rispetto a quanto stabilito. dalla Fiv, delle ranking list e, quindi, dell’assegnazione dei posti disponibili per l’Italia nelle competizioni internazionali. La Federvela fa sapere di aver invitato l’Assolaser, ad adeguarsi alle prescrizioni e a presentare nuova istanza di riconoscimento, ma la risposta della classe, è stata la diffida alla Federazione da prendere qualsiasi decisione in merito.

 

Chi governa ora

Ad acquisire il riconoscimento è così la neonata associazione dei proprietari di imbarcazioni delle tre classi Laser (Standard, Radial e 4.7) che, in scrutinio segreto, ha ricevuto l’unanimità dei voti: da oggi quindi a rappresentare i circa 1300 regatanti è l’Associazione Italia Classi Laser A.S.D. con sede a Livorno, in Viale Italia n. 133, e rappresentata dal Presidente Stefano Carnevali e dal segretario nazionale Giovanni Galli.

La Federazione comunica ai tesserati FIV che praticano attività sportiva nella classe Laser, «di tesserarsi all’Associazione Italia Classi Laser A.S.D. così come è previsto dalla Normativa Attività Sportiva Nazionale – Parte I. L’iscrizione sarà richiesta dalla Federazione Italiana Vela dal 1 marzo 2015 per tutti gli eventi a calendario FIV».

Commenti