mini-transat-cartografia

Finalmente partita dopo più di due settimane di attesa, la Mini Transat grazie a Giancarlo Pedote parla sempre più italiano. Lo skipper è da ieri sera al comando della flotta composta da 85 Mini 6.50, seguito dai francesi Gwénolé Gahinet e Nicolas Boidevezi. 
Ma c’è già un colpo di scena nella prima tappa di questa regata transoceanica in solitario, e il calcolo delle miglia mancanti dovrà essere rivisto in considerazione dell’importante notizia comunicata al pubblico questa mattina: la direzione della Mini Transat ha deciso infatti di attuare il piano annunciato agli skipper la sera prima della partenza. La flotta dovrà ora fermarsi al porto spagnolo di Sada, vicino a La Coruna, in attesa che i forti venti da Sud-Ovest presenti su Capo Finisterre diminuiscano. Secondo le previsioni meteo a disposizione, si attende un cambiamento tra l’1 e il 2 novembre, quando i venti dovrebbero diminuire e iniziare a soffiare da Nord-Ovest. Il cambio di percorso è stato comunicato agli skipper sia tramite un messaggio VHF delle barche accompagnatori, sia tramite la BLU in occasione della consueta comunicazione delle condizioni meteo. Una decisione messa in atto per diminuire al massimo la possibilità della messa in atto di opzioni strategiche calcolate per l’arrivo diretto a Lanzarote.

 

La prima tappa sarà così divisa in due tranches: da Douarnenez a Sada, attualmente in corso, e da Sada a Lanzarote, con la classifica che sarà data dalla somma dei tempi di percorrenza delle due tratte. L’arrivo a Sada dei ministi rimasti in corsa (cinque gli abbandoni attualmente segnalati) è previsto quindi per la notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre, ma bisognerà valutare il fatto che tra i primi e gli ultimi esiste già uno scarto di oltre 60 miglia. Difficile dunque fare previsioni.

 

Per quanto riguarda la classifica, dietro al leader Giancarlo Pedote si vedono quasi tutte bandiere francesi nella momentanea top 10 (l’eccezione è l’americano Jeffrey Mac Farlane, ottavo), con Michele Zambelli, 21°, unico italiano insieme a Pedote a comparire tra i primi 30.

Per seguire la regata in diretta è disponibile il tracking cartografico sul sito della manifestazione: www.minitransat.fr/cartographie

Commenti