quid-1

Il Team Hobie Cat formato da Vittorio Bissaro e Lamberto Cesari ha presentato al Campionato Mondiale Formula 18 di Marina di Grosseto i copritimoni della linea Quid for Sailing, come frutto della collaborazione tra i velisti gardesani e la cooperativa sociale veronese Progetto Quid. In linea con la missione Quid, i copritimoni sono ricavati da jeans fallati, rielaborati con materiali di recupero di velerie e grandi aziende di abbigliamento, reinserendo così sul mercato un prodotto innovativo e sociale. Il progetto nasce dalla volontà e dall’impegno di cinque amici, con l’idea di fondo di rivalorizzare capi lievemente difettati o di fine collezione tramite modifiche sartoriali artigianali.

quid-2«L’opera è portata avanti da ragazze svantaggiateracconta Lamberto Cesariquindi il progetto ha una duplice valenza positiva: il recupero dei materiali e il reinserimento di lavoratori socialmente emarginati, attraverso il coinvolgimento in attività produttive di tipo etico-sostenibile. Ho sempre collaborato con questi ragazzi, e ora abbiamo deciso di creare una partnership con la campagna Olimpica per Rio 2016 di Silvia e Vittorio (Bissaro-Sicouri, ndr), visti i numerosi punti in comune con questi ragazzi. In principio Quid for Sailing è nato con una linea di magliette con il logo che richiama la vela, tutti capi realizzati soprattutto con gennaker di scarto, mentre ora abbiamo creato anche i nuovi copritimoni dedicati ai catamarani, compatibili con Wild Cat, Nacra, Capricorn, Mattia, etc…»

Il progetto, nato l’anno scorso, in poco tempo ha ottenuto una grande visibilità a livello nazionale e internazionale, grazie all’impegno di Cesari-Bissaro e alla promozione fatta durante le principali regate dell’ultimo anno.

Per maggiori informazioni: www.progettoquid.it/progetto

Guarda il video di presentazione del progetto QUID:

{youtube}NZLSxapxF1k{/youtube}

Commenti

CONDIVIDI