mini-transat-vittoria-marie

Sembrava fatta, e invece. E invece nell’ultimo giorno di questa lunghissima edizione della Mini Transat, a sole 150 miglia dall’arrivo (e oltre 3.600 già percorse) accade quello che temevano tutti gli appassionati di vela italiani: Giancarlo Pedote (Prysmian), in testa alla regata fin dalle prime giornate, è stato scavalcato dal rivale francese Benoît Marie (benoitmarie.com), abile ad azzeccare tutte le scelte tattiche con una rotta più settentrionale e maggiori velocità nelle ultime giornate. Un sorpasso che ha permesso allo skipper francese di arrivare al traguardo di Guadalupa prima di tutti, conquistando così l’edizione 2013 della sfida dedicata ai Mini 6.50.

Benoît Marie, alla prima vittoria in una regata oceanica in solitario, ha tagliato il traguardo di Pointe-à-Pitre alle 17 e 46 (le 21 e 46 in Italia) di domenica 1 dicembre 2013, dopo una navigazione durata 18 giorni, 13 ore, 01 minuti e 05 secondi (velocità media 8,25 nodi). 

 

Giancarlo Pedote si trova ormai a 15 miglia dall’arrivo, ed è quindi atteso a Guadalupa tra circa un’ora e mezza.

Per seguire la regata sul live tracking: www.minitransat.fr/cartographie

Commenti