Azzurra (2°): 10+

Regata praticamente perfetta. Senza la sfortuna di quella drizza rotta a poche centinaia di metri dall’arrivo, avrebbe vinto la tappa e starebbe conducendo il circuito. What else?

Bribon (1°): 10

Certo, sono stati anche un po’ fortunati, ma che altro voto dare a un team che con l’unica barca vecchia del circuito riesce a mettere in scacco progetti nuovissimi? Continuità di risultati impressionante.

Quantum Racing (3°): 6
La sufficienza è solo per la conquista del terzo posto, ma dov’è finito il team imbattibile visto a Cascais? In due eventi hanno dilapidato un vantaggio di più di 20 punti nel circuito, e a Cartagena, senza la vittoria in costiera, avrebbero chiuso il Trofeo di Murcia ben lontani dal podio.

Audi ALL4ONE (4°): 5,5
A Cartagena, due vittorie e due ultimi posti sono lo specchio della stagione dei franco-tedeschi, che sembrano ancora dover decidere se fare i protagonisti o i semplici outsider.

Container (5°): 5
A inizio stagione navigavano senza pressioni, portando a casa sempre risultati sorprendenti. Quando hanno iniziato a capire che potevano lottare per un posto importante, sono arrivati gli errori. Ora anche il terzo posto nel Circuito è a rischio.

Synergy (6°): 4
Inizio scoppiettante, poi il team si perde nelle retrovie. Nell’ultima giornata di regate, cacciano il tattico, una scelta che sa molto di capro espiatorio. Qualcosa ancora non gira, a partire da un timoniere che non sembra proprio un fenomeno.

RÁN (7°): 3,5
Mai in regata, mai competitivi. Zennstrom è l’unico owner-driver del Circuito, e si nota…

Di Niccolò M. Pagani

Commenti