apptraining-big

 

Grazie alla nuova app TrainingDay, per registrare e analizzare le vostre prestazioni in barca vi basterà il vostro telefonino. Disponibile al momento su piattaforme Android, ma in arrivo anche per il mondo iOs, la nuova applicazione sviluppata da Seesailing, la startup tutta italiana creata da Marco Iazzetta e Tristano Vacondio, in collaborazione con Enrico e Simone Scala (due fratelli velisti e informatici) trasforma il vostro smartphone in un computer di bordo che registra le informazioni relative alle prestazioni in barca. Una volta a terra si scaricano su un computer, si analizzano, volendo si condividono su Facebook e dalla prima uscita, si genera uno storico che memorizza i vostre uscite in acqua. Si scarica dagli store del vostro apparato, si installa e poi è pronta da usare. Unica precauzione, inserite il telefonino in una confezione stagna, ma sensibile al tocco delle dita, che vi saranno utili in navigazione.

 

apptraining-2Abbondanza di dati

Il sistema utilizza i dati rilevati sia dal gps, sia dalla bussola del telefonino che tenuto in posizione verticale, sul display mostra direzione prua, punto nave, velocità, miglia percorse e tempo di navigazione. Se il telefono è ruotato orizzontalmente, per essere per esempio attaccato al boma, la schermata diventa monodato con i caratteri a tutto schermo e swipando per le finestre si passa da un dato all’altro. In questa orientazione il telefono usa solo i dati bussola del gps, non essendo più il telefono orientato come la prua e quindi non potendo usare al bussola magnetica. 

 

 

Sono già in 150 equipaggi a usarla

apptraining-3Alla fine dell’allenamento, o della regata, o comunque quando si preme lo stop il sistema propone di inserire le condimeteo (intensità e direzione del vento, stato del mare, copertura nuvolosa, temperatura, direzione e intensità corrente), nome e numero velico. Tutti i dati compongono una schermata di statistiche (la località la prende in automatico dal telefono)che comprende anche: velocità massima, distanza percorsa, tempo di allenamento e  bandiera della nazione dove ti sei allenato. Questa schermata è condivisibile su Facebook per confrontarsi con gli altri utenti di TrainingDay (oggi sono già 150 gli equipaggi che usano questa app, tra cui Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, il duo candidato a rappresentare l’Italia ai Giochi Olimpici di Rio 2016 a bordo del cat Nacra 17).

 

Statistiche e prestazioni

apptraining-1Nel database che si crea nel proprio telefonino (o anche su pc, se si connettono i due dispositivi) si forma la lista allenamenti ordinati per data. E qui sono indicate anche il numero di manovre effettuate. Per ogni uscita si può rivedere la schermata con la rotta navigata, che a seconda della velocità raggiunta in ogni tratta ha un colore differente. Con il tasto play si può rivedere tutto l’allenamento con i dati registrati istante per istante.

 

A luglio la versione Pro

Tutta questa meraviglia, per ora in versione beta, si scarica e si usa gratuitamente. Questa prima release di prova può registrare fino a cinque allenamenti, poi, di volta in volta, cancella il più vecchio. A metà luglio sarà distribuita (a soli 4,99 euro) la versione Pro, che implementerà tutti i suggerimenti inviati dagli utenti ritenuti utili per migliorare l’uso pratico e potrà memorizzare una lista di allenamenti senza limite, la possibilità di sfidare direttamente gli amici e statistiche avanzate come, per esempio, il grafico polare delle velocità raggiunte.

Commenti