moro

Dopo la decisione dell’America’s Cup di sbarcare nel 2012 a Venezia per una delle tappe dell’AC World Series, in questi giorni un’altra importantissima notizia sta prendendo sempre più piede nel mondo della vela: il possibile ritorno del Moro di Venezia nella più celebre manifestazione velica del mondo. Stando però al regolamento dell’America’s Cup, il tempo a disposizione sarebbe davvero poco: «Con il cambiamento della formula di calcolo dei punteggi c’è tempo fino a novembre per mettere in acqua una barca italiana – puntualizza al Corriere del Veneto il delegato del sindaco di Venezia per l’America’s Cup ed ex velista Alberto Soninoi tempi sono molto stretti, ma non è una missione impossibile».

Tre cordate d’imprenditori
Stando alle voci, si parla dunque di un progetto in cui sarebbero implicati il Comune di Venezia e tre cordate d’impreditori. L’azienda trevigiana Nice, leader nel settore dell’automazione per la casa, sarebbe in prima fila. Secondo il Corriere del Veneto, il presidente della Nice, Lauro Buoro di Oderzo, sarebbe uno dei papabili: possiede già una barca (fra l’altro un catamarano, l’Extreme 40), e ha a disposizione un team molto competitivo, capitanato dallo skipper veneziano Alberto Barovier (dieci titoli mondiali, cinque europei e già molte campagne di Coppa America alle spalle, con Luna Rossa, Mascalzone Latino e Oracle): «Stiamo lavorando a un progetto vero – spiega Barovier al Corriere del Venetoci incontreremo a breve a Porto Cervo per un summit e discutere i dettagli dell’operazione perché questo è un appuntamento con la storia che non dobbiamo mancare. L’idea – continua Barovierè quella di lavorare seriamente perché non vogliamo partecipare solo alle World Series, ma fare tutto il circuito fino alla fine. Siamo un gruppo agguerrito e agonistico ed è un nostro dovere provarci anche perché ci sono già illustri velisti di classi olimpiche che hanno dato loro disponibilità a salire a bordo di una nostra barca».

Il ritorno del Moro?
Ma la notizia più succulenta è certamente quella che parla di un possibile ritorno del leone del Moro di Venezia, che tanti italiani ha fatto sognare nelle notti di quasi 20 anni fa. Stando sempre a quanto riporta il Corriere del Veneto, “la famiglia Gardini avrebbe infatti ricevuto una proposta da qualche imprenditore interessato a far rinascere il Moro di Venezia che porta ancora il guidone della città lagunare“. Clamorosa anche l’indiscrezione secondo la quale Patrizio Bertelli, patron di Luna Rossa (che proprio qualche giorno fa aveva annunciato l’addio di Luna Rossa alla Coppa) potrebbe essere coinvolti nel progetto: “Non è escluso – riporta ancora il Corriere del Venetoche Bertelli voglia trattare proprio con la famiglia Gardini per prendere a sorpresa il timone del Moro di Venezia”.

Commenti