luna-rossa-kiwi-2

Una regata finita già in partenza. Questo il senso della sfida andata in scena sabato scorso a San Francisco tra Luna Rossa ed Emirates Team New Zealand, con l’equipaggio Kiwi, capitanato da Dean Barker, capace di prendere il sopravvento fin dalle prime fasi di pre-partenza. La prima regata vera di America’s Cup con gli AC72 non è riuscita dunque a regalare grande spettacolo, complice proprio l’immensa prova dei neozelandesi, con le due barche distanti sempre centinaia di metri fino ai 5 minuti e 23 secondi di distacco finale inflitti da Emirates agli italiani.

Chiave di volta della sfida, come detto, è stata però proprio la partenza. Emirates Team New Zealand entra per secondo nell’area di pre-start, ma in un attimo è già sopravvento a Luna Rossa, impossibilitata a qualunque manovra e dunque costretta a rallentare fino quasi a fermarsi. È in quel momento che Dean Barker accelera bruscamente prendendosi un centinaio di metri di vantaggio che gli permetteranno di stare in controllo per tutta la prova, annullando qualsiasi tentativo (tattico, perché le velocità sembravano molto simili) di Francesco Bruni e compagni, incappati anche in una penalità per aver oltrepassato le linee che segnano il confine del campo di regata.

Insomma, il ritardo di preparazione di Luna Rossa è sembrato davvero notevole. O il team Prada troverà al più presto una soluzione per contrastare il predominio Kiwi, o in questa Coppa America avrà ben poco da dire.

Luna Rossa tornerà in acqua domani, martedì 16 luglio 2013, per una nuova regata in solitario (avrebbe dovuto regatare contro Artemis), mentre la prossima sfida vera contro Emirates Team New Zealand (che nel frattempo nella regata in solitario di domenica si è preso il quarto punto su quattro prove disponibili) è in programma domenica 21 luglio 2013 alle ore 21.15 (e come sempre la diretta sarà disponibile su Sailing & Travel Television dalle ore 21 (ora italiana).

Riguarda qui la regata tra Luna Rossa ed Emirates Team New Zealand:

{youtube}ZO3mvmHUrBs?list=UU0gzXt1Ms4WVQ7tyGgjTmqA{/youtube}

Commenti

CONDIVIDI