americas-cup-7-settembre-1

Dopo la prima giornata delle finali di America’s Cup tra Oracle Racing ed Emirates Team New Zealand, la prima grande notizia è: abbiamo visto una vera regata con gli AC72. O per lo meno abbiamo visto tre bordi di vero match race, con incroci, coperture e tre cambi al vertice (NZL, poi USA, poi ancora NZL). Poi, il passo indietro, con un copione già visto in Louis Vuitton Cup, con i kiwi che mettono il turbo, non sbagliano una manovra che sia una, e vanno a prendersi due vittorie su due regate disputate oggi. 26 secondi il distacco in race 1 (tutto sommato non abissale), esattamente il doppio (52 secondi) in race 2.

Lo score finale, a causa della penalità di Oracle Racing (gli americani partono da -2), è ancora più severo per Spithill e compagni, che ora si trovano con uno svantaggio di ben 4 lunghezze dai kiwi. Come successo contro Luna Rossa, oltre alla velocità pura superiore e alle manovre più pulite, uno dei momenti determinanti in entrambe le prove è stata ovviamente la partenza, con un Dean Barker che appare sempre più imbattibile allo start: con quelle di oggi, sono dieci le partenze vinte, in altrettante regate disputate. Chapeau.

Comunque sia, quest’oggi gli AC72 hanno iniziato a dimostrare tutte le proprie potenzialità, e la certezza è che con barche tecnicamente uguali, lo spettacolo potrebbe diventare davvero unico e grandioso. Se saranno gli americani a dar filo da torcere ai kiwi, o se sarà necessario attendere la 35esima edizione della Coppa, lo sapremo nei prossimi giorni. 

Domenica 8 settembre in programma altre due regate, race 3 e race 4. Diretta tv dalle 22:00, partenza alle 22:15. Come al solito, potete seguire il live streaming e commentare le sfide insieme a noi su Sailing & Travel Television (http://tv.sailingandtravel.it).

Rivedi le prime due prove di America’s Cup (sabato 7 settembre 2013):

{youtube}zY5S66FGfTM{/youtube}

Commenti

CONDIVIDI