Corso di sopravvivenza Isaf per regate d'altura

Con il corso di sopravvivenza personale di World Sailing organizzato allo Yacht Club Italiano, le emergenze in mare si affrontano molto più serenamente

Durante una conferenza sugli adolescenti nella società digitale è stata posta questa domanda: Che  tipo di genitori siete? Avete un piano o vi muovete all’ultimo, solo in casi di emergenza? Per un attimo, nella sala, è calato un silenzio innaturale: a ognuno le proprie considerazioni.

Così come un genitore ha la responsabilità del figlio e dovrebbe, quindi, fare in modo che si affrontino i rischi prima che diventino danni, così il comandante di una barca, che  ha la responsabilità di tutto l’equipaggio, deve essere in grado di gestire con prontezza e competenza eventuali situazioni di pericolo.

A tal proposito la scuola di mare Beppe Croce fondata nel 2000 dallo Yacht Club Italiano «per insegnare la vela prima di tutto attraverso la responsabilità verso se stessi, verso gli altri e verso l’ambiente che li circonda», come si legge nella presentazione sul sito, invita alla partecipazione al corso ISAF OffShore Personal Survival Training Course, che si svolgerà il 27 e il 28 febbraio a Genova.

Corso di sopravvivenza Isaf per regate d'altura

Corso di sopravvivenza Isaf per regate d’altura

Il corso, adatto sia ai regatanti sia ai crocieristi, prevede l’insegnamento di vari aspetti, dalle responsabilità della persona al comando alle avarie, acqua e fuoco a bordo, condizioni meteo rischiose, emergenze mediche, dallo shock all’ipotermia: come gestirle in barca.

Il programma, strutturato in due giornate, prevede per il sabato delle sessioni teoriche in aula, durante le quali si approfondiranno vari temi tra cui le normative specifiche e le dotazioni di bordo, si svolgerà anche una esercitazione di primo soccorso BLS (Basic Life Support). La domenica si svolgerà una prova pratica in acqua, in mare o in piscina: apertura della zattera di salvataggio, tecniche di nuoto e sopravvivenza e test finale del certificato ISAF, o meglio WorldSailing, come si chiama adesso la federvela mondiale.

A fine corso sarà rilasciata la certificazione ISAF per partecipare alle regate offshore: il certificato ha una validità di 5 anni.

La quota di partecipazione è di 270 euro. Per il refresh di 8 ore, il costo è di 180 euro. Gli istruttori sono Paolo Vianson, istruttore FIV e ISAF e Stefania Savio, Primo Soccorso.

Per chi arriva da fuori Genova c’è la possibilità di pernottare presso la foresteria della Scuola di Mare Beppe Croce, in camera da 4/6 persone al costo di 24 euro. Info, telefono:  010/ 2461206.

Commenti

CONDIVIDI