aperitivo

L’Aperitivo, anzi no, l’eppiauar (i puristi perdonino ma ci piace scrivere come mangiamo) è sacro anche in Groenlandia, ce ne vorremmo forse privare? Il vero neo sono i beveraggi, solo la birra si trova ovunque a prezzi relativamente accettabili, ma qualche scorta di frizzantino o un bottigliozzo di rum arrivano sempre sulle ali dei cambi equipaggio per allietare le serate magiche di una rada solitaria. E quindi lanciatevi nelle più ardite combinazioni con lime e frutta tropicale.

Un must, l’aperitivo al calar del sole

Il primo consiglio è di tenere sempre tutto in frigo per evitare il long drink tiepido. Poi, se appena appena c’è un attimo di tempo tra la calata dell’ancora e la scomparsa del sole sotto l’orizzonte (alle Svalbaard non c’è fretta perché c’è tutta la notte a disposizione per oltre tre mesi, ma sull’equatore avete giusto 4 o 5 minuti di cielo di fuoco che è davvero un peccato perdersi) non rinunciate a farvi qualche coccola, tanto noccioline e patatine durano abbastanza anche in cambusa (basta solo non aprire il sacchetto). Su Best, poi, abbiamo sperimentato alcune idee per eppiauar in mezzo la mare. A puro titolo di ispirazione i miei più apprezzati sono…

sunsetStuzzichini simpatici

Crepès farcite tagliate a rotolini, piccoli toast con pomodoro, lattuga e bacon croccante o con salame Milano (o ungherese o americano o neo zelandese…), maionese e uovo sodo oppure uova strapazzate formaggio e insalatina, striscioline o cubetti di pollo marinati con olio e lime, paprica, sale, pepe e sesamo, passati al tegame e infilati su stuzzicadenti.

Il pinzimonio è meraviglioso con una salsina di acciughe sciolte nell’olio caldo con uno spicchio d’aglio in camicia. Se si vuole un tocco di classe basta aggiungere, alla bagnetta cauda così ottenuta, un pochino di aceto (meglio se balsamico) e un po’ di origano. La tzatziki si fa con yogurt, aglio tritato finissimo (uno spremiaglio è un eccellente attrezzo anche in barca) e cetriolo tritato, pepe e un filo d’olio.

ricetta guacamoleIl guacamole è altrettanto facile, ma di grande soddisfazione: avocado schiacciato, lime, cipolla tritata, pomodoro a cubetti, peperoncino in polvere (o due gocce di tabasco), sale e un po’ d’olio (pochissimo). Ma anche cipollina tritata, lime, pomodoro, prezzemolo e peperoncino non sono niente male.

Con la verdura cruda (il sedano è il top), due patatine o crostini tostati, sono tutte salsette buonissime, straveloci da preparare e assolutamente perfette per un tramonto sull’oceano rutilante di effetti speciali.

Per conoscerci meglio e per far parte delle avventure di Arctic Sail visitate il sito www.nordovestitalia.org o contattateci! Mailto: [email protected];[email protected]

Leggi le altre puntate:

Ai fornelli di Best. Ricettario oceanico, si parte con pane e pizza

Commenti

CONDIVIDI