mante-indonesia-art-1

Con i suoi 5,8 milioni di chilometri quadrati, l’area che circonda l’Indonesia, conosciuta anche come il Triangolo dei Coralli, o Amazzonia dell’Oceano, diventa così il primo luogo dove questi animali marini troveranno un’area dove vivere in tranquillità e riprodursi lontano dal pericolo della pesca eccessiva e incontrollata. Gli squali in primis giocano infatti un ruolo primario, come predatori, nella catena alimentare marina e nell’equilibrio dell’ambiente marino. La scelta del governo indonesiano, inoltre, si basa su statistiche scientifiche: il valore ambientale dello squalo e della manta secondo gli biologi è di gran lunga superiore al profitto generato dalla loro pesca e dal loro commercio.

 

mante-indonesia-art-2Senza contare il fatto che il valore di una manta si aggira intorno al milione di dollari, visto al giro di affari che può generare. Il turismo, e in particolare quello subacqueo, è infatti una delle voci più importanti nell’economia di questo paese del Sud-est asiatico; sono migliaia i diver che si recano in queste acque per provare l’emozione di un’immersione con le mante e con gli squali. Secondo una ricerca pubblicata dalla rivista Online PLoS On, il valore di mante e squali, come pescato, invece, starebbe tra i 40 e i 500 dollari a esemplare. Il regolamento dell’area marina è stato approvato il 27 gennaio e già oltre 200 guardiani del mare sono stati approntati e istruiti per organizzare il controllo dell’area. 

Commenti