Wouter-Verbraak-Vestas-big

Da Vestas sbarca l’ormai ex navigiatore Wouter Verbraak, mentre non si discute il resto dell’equipaggio. È quanto fanno sapere dal quartier generale della squadra, che ha specificato che il resto degli uomini saranno impiegati nella ricostruzione della barca  nel caniere Persico Marine di Bergamo. Tutto in previsione di un rientro in regata nelle ultime due tappe del giro del mondo edizione 2014/15.

 

Fine del rapporto

Questa la comunicazione ufficiale della squadra danese: «Chris Nicholson ha completato il suo rapporto e, insieme al main sponsor Vestas e al sub-sponsor Powerhouse, ha deciso che Wouter Verbraak non continuerà nel suo ruolo di navigatore a bordo di Vestas Wind. All’equipaggio andrà ad aggiungersi un nuovo navigatore, in tempo per la tappa di Lisbona e per la partenza della ottava frazione, il prossimo giugno. Team Vestas Wind vuole ringraziare Wouter e augurargli buona fortuna per il futuro».

 

Wouter-Verbraak-2Io speriamo che me la cavo

Molto crucciato il 30enne velista olandese che ha messo il sigillo sulla sua Volvo con queste parole: «Sono molto triste di dover annunciare che mi è stato comunicato che non continuerò conTeam Vestas Wind. Rispetto la decisione di Chris Nicholson e auguro al team la migliore fortuna per il duro lavoro che l’attende. Avrei voluto poter aiutare la squadra a tornare in regata e contribuire al loro successo nella ultima parte della Volvo Ocean Race». Ha aggiunto poi una nota personale in cui si augura di poter affrontare a breve nuovi impegni professionali per condividere la sua passione per questo grande sport, chiudendo con: «Qualcuno recentemente mi ha detto che nella vita non contano quanti respiri si fanno, ma quei particolari momenti che ti tolgono il respiro. E mi auguro che ce ne siano molti nel mio futuro, la navigazione oceanica non è mai avara di questi momenti».

 

vestas-maerskGuardando avanti

Le forze di Team Vestas Wind sono al lavoro, equipaggio e shore crew per co-operare con il cantiere Persico nella ricostruzione della barca. Lo scafo naufragato lo scorso 29 novembre, è stato trasportato in Malesia. Da qui, su un cargo Maersk Line, è partito alla volta di genova dove l’arrivo è previsto per il prossimo 25 gennaio.

 

Commenti