CAMPER continua la sua corsa verso la linea di Itajaì, al rilevamento delle ore 12 del ventiseiesimo giorno della quinta tappa il team ispano/neozelandese si trovava a 1.444 miglia dal traguardo, avendo percorso ben 383 miglia nelle ultime 24 ore. Oggi la barca di Chris Nicholson naviga a un ritmo piuttosto basso, a circa 12 nodi in 13 nodi di vento, rallentato da una brezza leggera e da un’onda fastidiosa ma è comunque riuscita a sfuggire al sistema di bassa pressione che la inseguiva nel doppiaggio di Capo Horn. “Abbiamo doppiato le Malvine in un mare relativamente più tranquillo che nelle ultime ore. Dopo aver passato Capo Horn abbiamo navigato al lasco stretto, che insieme alla corrente, hanno provocato condizioni molto negative, simili a quelle della partenza da Auckland. Senza dubbio è stato un buon test per la riparazione, per il momento tutto va bene. E’ stata dura per i ragazzi perché la temperatura dell’acqua è di 5 gradi e prendersi le onde in coperta era un po’ come avere qualcuno che ti butta dei ghiaccioli in faccia. Prevediamo di arrivare a Itajaì il 17 o il 18 di aprile, in tempo per la In-port. ha raccontato lo skipper Chris Nicholson. CAMPER si prepara ora ad affrontare un nuovo fronte freddo con venti oltre i 30 nodi lungo la costa argentina previsto per le prossime ore.

Itajai-041212Mentre CAMPER cerca la strada migliore per completare la quinta tappa e aggiudicarsi i 15 punti che vanno al quarto classificato, i team già giunti in Brasile continuano con i lavori di messa a punto delle barche. Telefónica ha confermato che i lavori procedono secondo i piani del team in modo da poter rimettere la barca in acqua il prossimo lunedì. I francesi di Groupama, invece, si preparano a ricevere l’albero di rispetto che è giunto via aereo in Brasile e verrà trasportato via terra a Itajaì dove si prevede arrivi questo pomeriggio.
Il calendario della Volvo Ocean Race 2011/12 prevede quattro appuntamenti in terra brasiliana: la regata di prova ufficiale il 19 aprile, la Pro-am il 20, il 21 aprile la In-port (che assegna punti) e infine domenica 22 aprile la partenza della sesta tappa che porterà la flotta a Miami, in Florida USA, per un totale di oltre 4.800 miglia.
L’andamento della navigazione di CAMPER si può seguire con le notizie e la cartografia elettronica aggiornata ogni 3 ore sul sito www.volvooceanrace.com

Ordine d’arrivo/posizioni quinta tappa, Auckland/Itajaì
1. PUMA Ocean Racing powered by BERG: 19d 18h 09m 50s
2. Team Telefónica: 19d 18h 22m 29s
3. Groupama sailing team, 23d 12h 58m 44s
4. CAMPER with Emirates Team New Zealand, + 1.444
5. Abu Dhabi Ocean Racing, ritirato dalla quinta tappa
6. Team Sanya, ritirato dalla quinta tappa
 
Classifica provvisoria Volvo Ocean Race 2011-12:
1. Team Telefónica, 147 punti
2. Groupama sailing team, 127
3. PUMA Ocean Racing powered by BERG, 113
4. CAMPER con Emirates Team New Zealand, 104*
5. Abu Dhabi Ocean Racing, 55
6. Team Sanya, 25
(*Prima della fine della quinta tappa)

Commenti