VolvoOceanRace due team grande

 

Azzam in arabo significa determinazione ed è il nome scelto per la propria barca dall’Abu Dhabi Ocean Racing nota a margine, Azzam è anche il nome del più grande yacht privato al mondo, il 180 metri costruito da Lürssen e con il design esterno dello studio milanese Nauta Design. E che il rapporto con le mega barche sia serrato lo racconta anche lo skipper Ian Walker, riportando quanto era successo durante la scorsa traversata atlantica dal Portogallo al Rhode Island: «Dopo cinque giorni senza vedere anima viva d’un tratto la Queen Mary 2 è apparsa a meno di 500 metri da noi. Ho parlato con il comandante alla radio, si è avvicinato e ci ha salutato con un suono di sirena. Molti passeggeri erano in coperta, ci salutavano e ci fotografavano. Un momento incredibile». Una volta in Inghilterra, Azzam sarà preparato per il suo debutto in regata alla Aberdeen Asset Management Cowes Week, seguita dalla Artemis Challenge Race intorno all’isola di Wight il 7 agosto e quindi dalla Sevenstar Round Britain & Ireland Race, il 10 agosto.

 

VolvoOceanRace team alvimedicaTeam Alvimedica (nella foto qua accanto) è invece diretta verso Southampton, e prima del salto attraverso l’Atlantico ha allungato verso Newport per salutare i fan locali che rivedrà nel maggio 2015, per l’arrivo di tappa della prossima Volvo Ocean Race. «Non è per nulla facile lasciarsi alle spalle amici e famiglia», ha detto Charlie Enright, lo skipper, che ha aggiunto: «Abbiamo lavorato moltissimo nel mese trascorso qui, ora dobbiamo massimizzare il tempo in mare come una vera squadra». Anche Team Alvimedica parteciperà alla Round Britain & Ireland Race. L’equipaggio, con la doppia bandiera di Usa e di Turchia, ha ufficializzato questa settimana i cinque nuovi componenti dell’equipaggio che si aggiungono a Charlie Enright e Mark Towill. Sono gli americani Nick Dana e Amory Ross (con il ruolo di Onboard Reporter), i neozelandesi Ryan Houston e Dave Swete, l’australiano Will Oxley, e l’italiano Alberto Bolzan, l’unico rookie, la matricola, del giro del mondo. «Pronti per la nostra seconda traversata atlantica con il team», ha dichiarato il trentaduenne friulano. «Sarà il primo vero test con l’equipaggio titolare. Avremo l’opportunità di navigare con Abu Dhabi e credo potremo capire fin dalle primissime ore su cosa concentrare le nostre energie per essere a punto in vista della partenza»

 

Spanish VolvoOceanRace 2014Anche il team spagnolo, in procinto di rivelare il main sponsor, ha inserito nella propria rosa gli spagnoli Antonio ‘Ñeti Cuervas-Mons, prodiere, e Rafa Trujillo, trimmer e timoniere, e il navigatore francese Nico Lunven (da sinistra, nella foto qui a destra) che faranno compagnia a Iker Martínez e Xabi Fernández, i due leader della campagna. Per ‘Ñeti questa è la terza partecipazione alla Volvo Ocean Race, sarà anche responsabile della formazione degli under 30 e avrà responsabilità come allenatore. 

 

VolvoOceanRace romanTeam Brunel, ha annunciato l’ultimo dei componenti titolare dell’equipaggio titolare, ingaggiando l’esperto francese Laurent Pagès (nella foto a lato), uno dei punti di forza dellla vittoria di Groupama nella scorsa edizione. Il transalpino ha anche già navigato con lo skipper Bouwe Bekking a bordo di Telefónica Blue nell’edizione 2008/09 (chiusa al terzo posto). Dongfeng Race Team è arrivata in Spagna, prendendosi una pausa dalla pioggia di Lorient, mentre l’equipaggio femminile di Team SCA si sta ancora godendo qualche giorno di riposo, ma con gli occhi sulla prima occasione agonistica la Round Britain & Ireland Race in agosto.

 

 

Commenti