arc_cover

 

Quando la vela diventa avventura, voglia di esplorare e conoscere culture diverse per promuovere la tutela del mare. Archeosailing, il programma di vela, mare e cultura mediterranea, ideato tre anni fa dal velista palermitano Fulvio Croce, partecipa alla regata Palermo-Montecarlo con l’imbarcazione Bulbo Matto, un Sun fast 43 di serie (nella foto). Una rotta che poi a novembre lo porterà ad attraversare l’Oceano Atlantico con la flotta dell’Atlantic Rally for Cruiser (ARC), giunto alla sua 28ma edizione. Accanto all’equipaggio italiano ci saremo anche noi di Sailing & Travel Magazine in qualità di media partner del progetto.

arc_skipperPannelli solari e timone a vento: una sfida a impatto zero
L’oceano è un’avventura che molti velisti anche non professionisti inevitabilmente prima o poi sognano, e in molti casi realizzano. Per Fulvio Croce (nella foto), supportato dal Circolo Canottieri Roggero di Lauria di Palermo, di cui è socio dal 1970, è un punto di arrivo dopo anni di regate e di navigazioni attorno alle coste siciliane ed in giro per il Mediterraneo. Una prova di grande sintonia di gruppo e di forte impatto con il mare, utilizzando pannelli solari e timone a vento sfruttando solo energia naturale, sole e vento. All’ARC, sono già iscritte oltre 220 barche, su un percorso di 2800 miglia da Las Palmas di Gran Canaria a St Lucia dei Caraibi. La barca siciliana, attrezzata per navigare ad impatto zero, assolutamente autonoma per acqua ed energia, si fermerà quindi per almeno due stagioni nel mar dei Caraibi con l’obiettivo di navigare ed esplorare le isole meno toccate dal turismo di massa, alla ricerca degli angoli di mare e di natura incontaminati, i parchi marini.

arc_barcaLa rotta
Le isole toccate saranno le Antille, Grenadine, British Virgin Islands ed il parco marino di Anegada, Guadalupa ed il parco dedicato a Jaques Cousteau, infine le Bahamas, indicate ad aprile per il whale e dolphin watching. Tutta la navigazione prevede circa 4.800 miglia (regata Palermo-Montecarlo, la navigazione verso e attraverso lo stretto di Gibilterra, l’arrivo a Gran Canaria fino a St. Lucia) e sarà documentata da un blog su Sailing & Travel Magazine, aggiornato dall’equipaggio durante le tratte con foto e video. L’equipaggio comprenderà, oltre alla figlia 25 enne dell’armatore, velisti non solo siciliani di esperienza e giornalisti. I filmati più avvincenti della traversata e delle esplorazioni a terra saranno messi on line sullo stesso sito e montati successivamente per il format tv.

Commenti