arc-blog-1

Quello che da noi sarebbe felicità pura, qui… pure, ma… bisogna tenersi costantemente saldi, misurare i movimenti, vincere l’innerzia e il mal di mare… Da noi pasta al forno o almeno tonno e pomodorini, qui se riesci a buttar giù una minestra e a farti la barba la giornata è fatta! Tutta un’altra cosa.. meno male che non ci sono più i 30-35 e anche 40 nodi dei due giorni precedenti, perchè le onde erano di 3-4 metri e di mangiare quasi non se ne parlaa, almeno per metà dell’equipagio di Bulbo Matto, in navigazione per St. Lucia con il famoso ARC alla sua 27a edizione. Questo è l’aliseo, ecco cos’è: vento a favore, ottimo vento a favore, ma onde, onde e sempre onde, 2-3 metri, ogni tanto 4, giusto per darti un colpetto, uno schizzo, per ricordarti che ce ne potrebbero essere il doppio in qualsiasi momento, con un preavviso di 2-3 giorni.

arc-blog-2Meno male che abbiamo un router professionista come pochi. E’ una novità assoluta, trovata, diciamo così sulla banchina di Las Palmas, al seguito di Luca, un ragazzone aggiuntosi al nostro gruppo all’ultimo minuto in sostituzione del povero Renzo, rimasto a casa per un problema alla spalla. E chi è l’amico velico di Luca nella sua Modena? il Prof. Massimo Pilolli, esimio di meteorologia! Il quale si è offerto di seguire la nostra rotta e di consigliarci sulla rotta migliore! Una cuccagna! E quindi un vero meteo ogni giorno, con situazione, evoluzione commenti e consigli. E noi che facciamo un meeting a bordo per leggere tutto e decidere la rotta migliore secondo i suoi consigli: Fantastico!

Decidiamo per oggi e domani di fare rotta per 230-240 scendere fino alla latitudine di 20°N per meglio affrontare la coda di una perturbazione che fortunatamente sarà molto più a nord a domenica a martedì. Speriamo così di navigare il più possibile come adesso: con l’aliseo, 20 nodi da poppa, tranquillli, nel frullatore…

di Fulvio Croce – Skipper Bulbo Matto

Commenti

CONDIVIDI