salone nautico

A tre settimane dall’apertura del 52° Salone Nautico Internazionale si delinea il quadro espositivo e delle iniziative che caratterizzeranno i nove giorni della manifestazione, in programma a Genova dal 6 al 14 ottobre. Superate le previsioni di luglio con 900 espositori presenti, un numero che dimostra l’eccezionale impegno e la volontà di ripresa delle aziende del settore. Aziende che in questa difficilissima congiuntura hanno continuato a investire in innovazione, qualità e tecnologia e presenteranno al Salone di Genova importanti novità nel settore delle imbarcazioni, degli accessori e delle strumentazioni con una particolare attenzione riservata ai prezzi e ai costi di gestione.

Layout espositivo
Il layout della manifestazione, che si sviluppa su quattro padiglioni, due marine e ampi spazi all’aperto fronte mare, si è evoluto in favore di una suddivisione merceologica che ottimizza il percorso di visita ed esalta la spettacolarità della parte floating. Percorsi colorati, facilmente individuabili, condurranno il visitatore direttamente al settore d’interesse prescelto: grigio per gli accessori, rosso per le barche a vela, azzurro per le barche a motore, blu per i superyacht. Nella prima galleria del padiglione S da segnalare l’ingresso della subacquea e dello shopping accanto ai settori dedicati al turismo, ai servizi e alla strumentazione elettronica.

salone-genova-2Tante novità per il padiglione C
Importanti novità nel layout del padiglione C: la prima è un’area centrale sulla quale si affacciano gli spazi espositivi dei principali brand dell’abbigliamento tecnico legato al mondo della nautica pensato come un temporary show & shopping space in cui si alternano presentazioni di prodotto, sfilate, conferenze e momenti di confronto realizzati secondo un preciso calendario, mentre sarà continuativa la possibilità di fare acquisti.  Il nuovo format darà agli espositori la possibilità di interagire direttamente con i visitatori in modo dinamico e innovativo in uno spazio espositivo che supera i 10.000 mq. e che conta, tra gli altri, Helly Hansen, Henry Lloyd, Northsail, Marina Yachting, Musto, Slam e Veleria San Giorgio. Nuova collocazione all’interno del padiglione C anche per il Teatro del Mare, con un calendario di iniziative che si interfaccerà con quello del temporary show & shopping space. Tra gli eventi più attesi, la presentazione dei finalisti selezionati per partecipare alla terza edizione del Nautical Design Award, il riconoscimento all’eccellenza italiana nel mondo della nautica, creato da Yacht & Sail e organizzato in partnership con ADI, l’Associazione per il Disegno Industriale. La Giuria, presieduta da Luisa Bocchietto, presidente di ADI, assegnerà una targa alle aziende finaliste che potranno mostrare tale riconoscimento nei propri spazi espositivi per tutta la durata della manifestazione. La cerimonia di premiazione è prevista per il 9 novembre a Milano e, a partire da quella data, i modelli dei vincitori saranno esposti in Via Manzoni. Il Padiglione C conferma comunque il suo ruolo di area dedicata agli incontri B2B:  per un pubblico attento a tutti i dettagli e per gli operatori professionali, il Salone Nautico offrirà Techtrade, la sezione dedicata alla componentistica e agli accessori, che nelle giornate di lunedì 8 e martedì 9 ottobre sarà riservata preferenzialmente a incontri b2b tra gli operatori della filiera nautica.
Le imbarcazioni pneumatiche vedranno una razionalizzazione e concentrazione all’interno del padiglione Blu e del padiglione S (nella formula di package). La suddivisione merceologica vedrà un’ulteriore ottimizzazione con lo spostamento della vela in Marina 1, una collocazione che darà quindi nuova centralità e visibilità a un segmento della nautica che conta tantissimi appassionati di sfide sul mare ed imprese sportive.

La vela internazionale al gran completo
Accanto alle aziende che sin da subito avevano confermato la loro partecipazione – tra le altre, Jeanneau,  Beneteau, Baltic, Vismara, Chantier Amel – nelle ultime settimane si sono aggiunti altri importanti espositori, quali Cantieri Del Pardo, Dufour, Bavaria, X-Yachts, Hanse Group e Dheler-Moody. A completare l’offerta è confermata anche la presenza di velerie e di aziende produttrici di accessori e attrezzature per la vela che troveranno spazio nel centralissimo padiglione D, appositamente riaperto per garantire una continuità funzionale con le imbarcazioni in acqua.

salone-genova-3Il Progetto giovani – Navigar m’è dolce
La campagna Navigar m’è dolce che UCINA Confindustria Nautica promuove da otto anni sul territorio nazionale per diffondere la cultura della nautica e del mare vedrà quest’anno una partnership con la Federazione Italiana Vela e una “joint venture” con il Progetto Giovani della Fondazione Carige che grazie alla  collaborazione con il Movimento sportivo popolare ligure, il Coni, le federazioni degli sport del mare, la Lega Navale, la Guardia Costiera, la Società di Salvamento, Atlantic Challenge e l’Acquario di Genova, la Direzione Scolastica regionale della Liguria porterà  i più giovani ad approcciare il mare sotto tanti aspetti: oltre alla vela potranno nei grandi spazi in mare dello Stadio sull’acqua provare il canottaggio e altre discipline e seguire lezioni di sicurezza in mare e di biologia. Lo Stadio sull’acqua ospiterà l’intera flotta che ha partecipato alla II edizione del progetto “L’Italia in Barca a Vela: il Mare che Unisce” promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con la Federazione Italiana Vela, la Lega Navale Italiana ed il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera. Nei giorni del Salone l’attività didattica del progetto proseguirà nelle aule all’aperto per gli studenti delle scuole superiori, mentre per i ragazzi delle elementari e delle scuole medie inferiori proseguirà l’attività legata al progetto “Vela Scuola”, altra importante iniziativa nata dalla collaborazione tra MIUR e FIV. Queste nuove iniziative si affiancheranno a quelle già annunciate, ovvero l’allestimento del villaggio olimpico e paralimpico di Weymouth, che darà la possibilità a tutti gli appassionati di ammirare le derive utilizzate durante i Giochi di Londra di quest’anno e scoprire in anteprima le classi olimpiche che parteciperanno alle Olimpiadi di Rio 2016, tra cui la nuova classe del kite boarding, la possibilità per i tesserati FIV di accedere alla manifestazione con un biglietto speciale valido per tutti i nove giorni del Salone, le prove con i gommoncini Formula Junior e Formula Future, le esibizioni di moto d’acqua e motonautica radiocomandata con l’ultima tappa del Campionato italiano domenica 7 ottobre.

genova-salone-newsletterL’internazionalizzazione
Anche quest’anno, come nelle scorse 15 edizioni del Salone, prosegue l’attività dedicata agli operatori esteri che nell’ambito dell’accordo di settore per la promozione e il sostegno all’export tra UCINA e Ministero dello Sviluppo Economico, ICE e Liguria International, ospiterà missioni di incoming da numerosi Paesi tra cui la Russia, la Turchia, il Brasile e il Middle e Far East, aree che oggi rappresentano i principali nuovi mercati per la nautica da diporto. Prosegue anche l’attività di promozione internazionale del settore e del Salone Nautico Internazionale di Genova: sotto l’egida di Liguria International, società regionale della Liguria per l’internazionalizzazione delle imprese con la quale Fiera di Genova ha siglato recentemente un accordo di collaborazione, dopo la tappa dello scorso 17 luglio a Mosca, il Salone è stato presentato a Dubai il 10 settembre nella sede del Dubai World Trade Center con l’obiettivo di rafforzare le presenze di operatori stranieri qualificati. Una delegazione cinese, organizzata da Fiera di Genova in collaborazione con il China Council for the Promotion of International Trade, sarà al Salone nel primo weekend di apertura.

Convegni, incontri e iniziative
Il Salone presenta anche quest’anno un importante programma di convegni e iniziative collaterali. I convegni, organizzati da UCINA Confindustria Nautica e riuniti sotto il cappello di fUCINA, cioè Forum UCINA – laboratorio di idee, saranno incentrati su rilevanti filoni tematici al fine di fornire una panoramica sul sistema della nautica in Italia e per offrire spunti utili alla riflessione sulle maggiori questioni e problematiche legate al settore. Istituzioni, politica, operatori e opinion leader saranno chiamati ad un dibattito che metterà a confronto la nautica da diporto con il mondo della politica, dell’economia, della comunicazione.
– Sabato 6 ottobre si parte con il primo appuntamento, “La Nautica e il Governo” che rinnova la consueta cerimonia inaugurale del Salone.
– Domenica 7 ottobre si darà il via invece al programma di iniziative di profilo internazionale con la seconda edizione dell’International Boating Forum, una tavola rotonda internazionale moderata dal giornalista del Financial Times Victor Mallet, che metterà a confronto le esperienze delle principali Associazioni europee aderenti ad EBI (European Boating Industry).
– Nell’ambito del programma di eventi internazionali si inserisce, inoltre, martedì 9 ottobre l’audizione dell’industria nautica italiana a cura del CESE – Comitato Europeo Economico e Sociale, organo consultivo dell’Unione Europea che fornisce consulenza qualificata alle maggiori istituzioni dell’UE. Organizzata da UCINA e EBI (European Boating Industry), l’audizione sarà oggetto di  un rapporto che il CESE presenterà a Bruxelles sulla crisi del settore della nautica a livello europeo rappresentato attualmente da 37.000 imprese che impegnano 234.000 addetti diretti. La moderazione è stata affidata a Nick Hopkinson della testata IBI. Sono previsti inoltre momenti di approfondimento rivolti al mondo degli operatori e professionisti internazionali per illustrare le novità legislative e regolamentari introdotte nella legislazione italiana.
– Sarà dedicato all’economia, l’appuntamento istituzionale del Salone Nautico di lunedì 8 ottobre. Il dibattito La Nautica e l’Economia, con il prestigioso intervento del Prof. Giulio Tremonti, avrà l’obiettivo di guardare dentro all’Italia e confrontare la situazione nazionale con il mondo, partendo dall’esperienza maturata da alcuni influenti economisti e indagando anche sul futuro della Green Economy. Al termine verrà consegnato il premio  “Territori di mare” 2012 al Presidente della Provincia vincitrice del Nautical Quality Index elaborato dall’Osservatorio Nautico Nazionale.
– Mercoledì 10 ottobre, il settore si confronterà invece con il mondo della comunicazione: La Nautica e i Media porrà la nautica al centro del confronto con la comunicazione, i media, le nuove realtà dei social network per capire come il comparto viene percepito e divulgato.
– Non mancheranno i tradizionali appuntamenti con l’analisi del mercato grazie alla presentazione de “La Nautica in cifre. Analisi del mercato per l’anno 2011”, realizzato dall’Ufficio Studi di UCINA in collaborazione con il Dipartimento di Economia e Metodi Quantitativi dell’Università degli Studi di Genova. Venerdì 12 ottobre, si chiude il programma convegnistico con Nautica e Fisco, un seminario di studi dell’Associazione Magistrati Tributari Liguria, che affronterà differenti tematiche tra cui lo spesometro e l’IMU nei porti.
– I temi della gestione delle coste e del demanio tornano sabato 13 ottobre con l’incontro con il ministro dei Rapporti con le regioni, Piero Gnudi, e gli addetti del settore.
– Grande attenzione quest’anno sarà dedicata inoltre ai diportisti e alle problematiche di chi va per mare: domenica 7 ottobre, nel pomeriggio, sarà organizzato il primo Forum del diportista che aprirà il confronto diretto fra gli appassionati presso il Teatro del mare. L’iniziativa ha preso l’avvio quest’estate con la messa online del sito www.forumdeldiportista.it, la “Community del Diportista” nata per dare voce al vasto mondo del diporto, per mettere in comune conoscenze ed esperienze legate all’uso della barca e per dare corpo alle segnalazioni di chi ama il mare. Al Salone, verranno presentati tutti i contributi dei diportisti lasciati sul Forum e sarà possibile presentare altre segnalazioni e valutare quelle raccolte sul Forum in questo primo periodo di attività della Community.

I servizi
Si riconferma il servizio di trasferimento in elicottero operato da Novaris www.novaris.it), mentre per gli ospiti della manifestazione sarà possibile usufruire di un “private pier”. Per il primo anno gli espositori disporranno di una “Gold Card” riservata ai loro migliori clienti. Si tratta di un nuovo strumento che consentirà di usufruire, su prenotazione, di una serie di servizi speciali, tra cui il parcheggio riservato e la Gold Card Lounge nel mezzanino del padiglione Blu. Novità anche per quanto riguarda la ristorazione: nel Clubbino del padiglione C arriva “The Cook” di Genova Nervi con lo chef stellato Michelin Ivan Ricchebono.

Orari di apertura e biglietti
Il Salone sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. Apertura serale in programma il primo sabato, 6 ottobre, fino alle 22.30 con uno speciale programma di intrattenimento per il pubblico. Il biglietto d’ingresso costa 15 Euro,13 il ridotto. Novità 2012 sarà l’ ingresso gratuito, in tutti i nove giorni di manifestazione, per i ragazzi nati a partire dall’1.1.98 se accompagnati. Ticket on line su www.genoaboatshow.com, www.happyticket.it, www.ticketone.it. Prevendita in tutti gli sportelli bancari del Gruppo Carige. Un servizio accoglienza realizzato in collaborazione con Terre di Mare è dedicato alle persone con disabilità: a disposizione scooter elettrici a quattro ruote e sedie a rotelle. Per prenotazioni e info: www.terredimare.it 010.542098 – 339.1309249
Pacchetti turistici e tariffe speciali per i visitatori sulle tratte nazionali Alitalia e sui voli internazionali Skyteam.

 

 

 

 

Commenti

CONDIVIDI