antartide

Un incontro “da brivido” per gli amanti dell’avventura
Alle 19.30 Ada Grilli, giornalista specializzata sulle regioni circumpolari, e Petter Johannesen, pronipote di Amundsen, condurranno un inedito incontro dedicato agli amanti dell’avventura, sulle orme dei tre grandi esploratori che fecero scoprire al mondo il continente di ghiaccio.

La nuova edizione italiana dell’Aurora Australis
Grazie anche all’ausilio di immagini e filmati storici sarà possibile ripercorrere la vita di Ernest Shackleton nella triplice veste di esploratore, autore ed editore dell’Aurora Australis, il primo libro scritto, stampato, illustrato e rilegato in Antartide durante la spedizione Nimrod (1907-1909), agognato pezzo da collezione per bibliofili poichè il numero di copie allora realizzate è tutt’oggi sconosciuto. Grazie alla casa editrice veneziano-bergamasca Leading Edizioni oggi l’Aurora Australis è stata ristampata e per la prima volta tradotta in italiano, permettendo così la divulgazione di un importante traguardo geografico.

La rivalità tra Scott e Amundsen
Petter Johannesen si concentrerà sul tema della dibattuta rivalità tra Scott e Amundsen, nel centenario del raggiungimento del Polo Sud da parte del suo avo. Amundsen infatti, dopo la traversata del Passaggio a Nordovest del 1905-1906, vinse con oltre un mese di vantaggio su Scott la corsa alla conquista del Polo Sud, raggiunto il 14 dicembre 1911, ma l’impossibilità di accedere ad un telegrafo non gli permise di rendere nota la notizia fino al 7 marzo 1912, data in cui la nave Fram raggiunse il porto di Hobart in Tasmania.

Una cena “antartica”
A seguire l’evento una gustosa cena a tema da base di merluzzo e aringhe affumicate per discutere del tema “Andare in Antartide oggi – perché, come, quando, con chi”.

Commenti