lago-1

Ad Arcevia, nell’entroterra marchigiano, a pochi chilometri da Ancona si sta svolgendo in questi giorni e fino all’11 maggio prossimo Operazione Arcevia, una rassegna di laboratori ed eventi realizzata dall’omonima associazione culturale, promossa dalla Riserva Privata San Settimio, in collaborazione con Unit+ di Londra, Sound Heritage, Histcape, Ar[t]cevia , Respiro.info, B-ville, Exo Works. Tra i partecipanti a questa terza edizione, artisti, professori delle università The Cass e Royal College of Art di Londra e studenti dell’Università di Ancona.

 

lago-2Insieme alle opera d’arte realizzate in questa settimana, anche l’acqua sarà protagonista. Il 10 maggio, a partire dalle 15,30, presso i laghi della Riserva sarà presentata ’installazione “Number3” realizzata dai designers di Unit+ e Operazione Arcevia e l’evento musicale Sound Heritage. Gli artisti musicali avranno uno spazio personale sul periplo del lago. È stata creata una grande consolle centrale per lasciare che i musicisti si esibiscano da soli su diversi punti intorno al lago, poi sul palco centrale, Alessandro Panicciari (Aleryde), direttore della sezione musicale di Operazione Arcevia, e Paolo Bragaglia misceleranno l’audio acquisito in tempo reale, creando il concerto. Il pubblico può ascoltare anche singolarmente ogni musicista, recandosi nel suo punto di esibizione.

 

lago-3Gli eventi sono aperti al pubblico con ingresso libero. Una occasione in più per conoscere l’intero progetto di Operazione Arcevia, dalle sue origini, nato dall’idea di Italo Bartoletti, Crispolti, Miotto, Restany, Ico Parisi e un gruppo di artisti come Burri, Michelangelo Antonioni, Cesar, Balderi, Del Pezzo, Cavaliere, Takahashi, e presentato nel 1976 alla Biennale di Venezia. 

 

Aleryde – Alessandro Panicciari


Musicista, dj, creatore di visioni musicali e miscelatore di generi. La sua tendenza avanguardista non consente una definizione di genere. Oltre alla musica contemporanea Aleryde è attratto da tutto ciè che è cosmo, astrologia ed evoluzione. Sound designer e produttore indie cresciuto nel negozio di famiglia tra apparecchiature elettroniche audio, isi appassiona sin dall’infanzia all’elaborazione e del suono esibendosi come dj dal 1988 con lo pseudonimo AXL P. Nel 1998 diventa Aleryde comincia a spostarsi in cerca di ispirazioni e collaborazioni per dedicarsi alla produzione musicale e del sound design con sonorità ambient, dub, deep e tech house.

 

Concept

«…Esistono altre dimensioni , altri orizzonti , spazi non definiti oltre la materia. C’é un mondo che naviga oltre il visibile… Lo spazio di confine tra il nostro spirito ed il nostro essere terreni. In questo spazio, tutti i pensieri, le programmazioni, le sovrastrutture create sulla terra perdono di valore.Tutto è libero, immenso e infinito…Aleryde si muove in questa dimensione che non riusciamo a definire a livello sensoriale. Usa l’elemento del suono per comunicare.Guida in spazi immaginari senza orizzonti definiti se non quelli riflessi dalla propria mente. Entra nell’immaginazione conducendo un viaggio trascendentale… usando l’uomo come un interfaccia per comunicare».

 

Commenti

CONDIVIDI