trancoso_brasile

E’ una vera scoperta Trancoso, sulla costa del Brasile nello stato meridionale di Bahia dove sbarcarono i primi coloni portoghesi.

Un villaggio di pescatori patrimonio dell’Unesco popolato da case coloniali costruite dai Gesuiti nel Seicento con il Quadrado, la piazza dove circolano liberi cavalli e asini. Scoperto dagli hippies negli anni Settanta, del Flower Power conserva lo spirito alternativo. L’elettricità è arrivata solo negli Anni ’80. Venti anni fa le prime pousadas, bar e ristoranti. Nel Duemila la prima strada asfaltata. Il mare è sotto, a dieci minuti a piedi dal paese, 12 chilometri di spiagge immacolate, dune bianche.
Oggi Trancoso è il buen retiro preferito da artisti e intellettuali, location del calendario Pirelli 2010. Ci vanno Steven Spielberg, Leonardo di Caprio, Naomi Campbell, la stilista Victoria Bartlett. Entusiasti delle taverne come El Gordo, sushi bar a bordo piscina o del Sabor de Bahia, tavoli colorati e squisita zuppa di gamberetti nel latte di cocco. Mentre Cantinho Doce propone piatti a base di frutti di mare e pesce, ma è famoso soprattutto per i dolci, come la torta al cioccolato con maracujá.

L’olandese Wilbert Das, art director del brand Diesel, si è innamorato del posto e, per passione, ha appena aperto l’Uxua Casa Hotel. Un resort tutt’altro che scontato: nel centro storico, circondato da un giardino tropicale, completo di spa e piscina, servizi da grande albergo. Perchè i nuovi Robinson non si accontentano di radici.

Commenti

CONDIVIDI