All’inizio del secolo scorso ospitava artisti e architetti modernisti che hanno lasciato tracce nei palazzi nobili decorati. Oggi, durante i festival e i fine settimana, si danno appuntamento intellettuali e buona borghesia di tutta la Spagna.

Sitges, a mezz’ora d’auto da Barcellona, elegante cittadina nata attorno a un antico borgo di pescatori, conserva l’atmosfera di villaggio spagnolo nelle case imbiancate a calce con le inferriate alle finestre rivestite in pietra chiara, nelle stradine dai balconi fioriti con le tradizionali  insegne in ceramica colorata.

Vale la pena di allontanarsi dalla spiaggia, punteggiata di chiringuito, i chioschi delle tapas, i tradizionali antipasti a base di pesce, per scoprire il centro storico all’interno della cinta muraria. Si passeggia lungo Davallada e la calle della Aigua, le strade medioevali che hanno conservato i nomi storici. Una gradinata porta alla chiesa del Cinquecento, gotica e barocca, soprannominata La Punta, per la posizione sul  promontorio che si spinge in mare. Dietro, il Museo di Cau Ferrat, nell’antica casa laboratorio dell’artista  modernista Santiago Rusinol, espone  una raccolta di preziosi ferri battuti. Ma Sitges, chiamata la Mikonos spagnola, per via delle frequentazioni gay, è soprattutto la città della settima arte. Dal festival internazionale del cinema catalano a quello del cinema fantastico, che si tengono tra l’estate e l’autunno, dove sono presentati i film più importanti della stagione. E poi tutti al R 66, in calle Bonaire 12, dedicato alla mitica strada americana, annunciato da un distributore di benzina anni Cinquanta rosso fuoco. Per far le ore piccole tra foto di Monument Valley, targhe di auto, birre, cocktail e musica country.

Dove mangiare
Grande bouffe di pesce e crostacei al ristorante Cal Pinxo, nel cuore della città. Una festa per gli occhi e per il palato.
Passeig Ribera 5-6
Tel. 0034 938 948 637

Dove dormire
Per dormire, il boutique Hotel Alenti, 9 camere, a pochi metri dalla spiaggia.
C/ Primero de mayo, 19
Tel. 0034 938 114 790

Commenti

CONDIVIDI