Mauritius, con il Far west delle costruzioni che arrivano fino al mare, è un’ora e mezza di volo. Eppure nella piccola e selvaggia Rodrigues, anch’essa nelle Mascarene, non arriva neppure l’eco dei riti mondani dell’isola principale.

 

Qui la protagonista è la laguna turchese grande tre volte l’isola verdissima. Il resto sono spiagge deserte, la barriera corallina intatta, il parco marino Sempa, inaugurato tre anni fa, un vero acquario di specie rare. Pochissimi i turisti, soprattutto francesi che si cimentano in immersioni da ricordare o ingaggiano sfide con l’oceano per conquistare prede da record come il marlin di 500 chili pescato in queste acque.

 

b2ap3_thumbnail_rodrigues-1.jpgChi vuole il meglio, a mezz’ora di navigazione, approda a l’Ile aux Cocos, l’isola degli uccelli, santuario della natura, rifugio di 40 mila esemplari di volatili, controllata dai ranger. A bordo delle barche dei pescatori locali, si può anche navigare tra gli atolli, nel silenzio assoluto. Un paradiso a prezzi low cost: una camera nell’isola di Rodrigues, a Villa Rodrigues, pochi metri dalla spiaggia di St. François costa 40 euro a notte. Quel piacere in più.


Commenti

CONDIVIDI