È l’ora del tramonto, il sole cala proprio di fronte alla nostra spiaggia, Srithanu beach. Le barche dei pescatori passano sotto un cielo di fuoco, su un mare d’argento. 

 

Iniziano a suonare i primi tamburi. Arrivano gli hoola hop. La gente è timida, si muovono i sederi, ma i piedi rimangono nello stesso posto. I bambini battono le mani su un jambé lasciato in mezzo per loro. Ridono, si spingono, cadono, si rialzano e ricominciano a tamburellare un ritmo che solo loro sanno. E’ domenica, e ogni settimana a quest’ora è tempo di jambé, finché le dita bruciano così tanto da non poter più suonare questo tamburo. Non è la tipica festa in spiaggia dei chiringuito di Formentera. Hippy, imprenditori, giovani, famiglie, anziani, si riuniscono, per dondolare le anche, per bere una birra thailandese, per sentire qualche racconto di viaggiatori che hanno fatto tappa, ma soprattutto per essere se stessi. Non c’è bisogno di apparire, basta solo essere. 

 

Cala la notte, la gente fa spazio a una ragazza che balla con giocolieri di fuoco, lasciando tutti stregati, un po’ per il fuoco, un po’ per i suoi movimenti tremendamente sexy. Osservo gli occhi degli uomini, che diventano di colpo così trasparenti e previsibili. Finisce il ballo, e la bella ragazza cammina verso il bar. Quel ragazzo dagli occhi verdi, e dal sinuoso ritmo, che suonava il jambé, segue i suoi movimenti. Gira lo sguardo per vedere dov’è andata. E non importa che ci sia coda per suonare i tamburi, cede il suo posto, si alza, e va verso di lei. Non le parla ancora, si appoggia al bancone del bar, con aria di “passavo di qui per caso”. Chissà, magari più tardi le offrirà una birra. Sento un po’ d’invidia, e sorrido pensando alla loro serata di sguardi e nuova complicità. 

 

Di ritorno al bungalow, il ritmo dei jambé è decisamente più caliente. La gente si è lasciata andare, balla muovendo braccia, gambe e dread locks. Risa. Chiacchiere. Non vedo più il ragazzo dai begli occhi e la ragazza sexy. Le persone sembrano felici. Ma forse è semplicemente facile essere felici nel paese dove la luna ti sorride. 

 

Commenti

CONDIVIDI