Swan 78, German Frers

Progettato da German Frers, che ce lo racconta, lo Swan 78 nasce per essere lo yacht che chiude in alto la gamma delle imbarcazioni da diporto, ma che sfrutta tecnologie e metodologie costruttive da maxi yacht.

Germán Frers, il suo architetto, presenta lo Swan 78, laprima novità dell’anno dopo la presentazione ufficiale del ClubSwan 50. Ecco come descrive il progettista argentino questa sua ultima creazione. «Tutta la competenza e l’esperienza Nautor in barche da regata e da crociera è stata incorporata in questa nuovo yachth da lunghe navigazioni, diretto discendente dei passati Swan 82 e 80. La necessità di farlo rientrare nel limite dei 24 metri ha contenuto la lunghezza rispetto ai predecessori, mentre è aumentata la larghezza e la potenza.

 Swan 78, Germán FrersSotto il galleggiamento

Le moderne linee di carena, inclusa anche la poppa molto ampia sopra la linea di galleggiamento, la doppia pala del timone e la chiglia dal design di derivazione sportiva, illustrano e riflettono la recente evoluzione dello yacht design degli ultimi anni, ispirate dalle esperienze maturate nelle regate intorno al mondo e altri eventi off-shore. La nuova barca sarà più veloce, più sicura, più facile da controllare e, di conseguenza, più comoda in mare. Per le appendici le opzioni prevedono: una chiglia telescopica; fissa a pescaggio standard; e fissa, ma con pescaggio ridotto che tuttavia garantisce la medesima stabilità, la stessa configurazione del timone e  del piano velico.

Swan 78, Germán Frers

La vita in coperta e all’interno

Stess considerazioni per la coperta con il suo design moderno: superfici pulite e soluzioni semplici per migliorare il controllo e la vita in mare. L’aspetto è quello di pulizia ed efficienza. Per l’interno, sono offerte due diverse soluzioni: con armatoriale a prua o a poppa. Rimane invariato il segmento centrale dove sono alloggiati il salone e la sala macchine che mantengono la stessa posizione per lasciare inalterata la distribuzione dei pesi, la pianificazione di impianti e quindi il risultato sul galleggiamento. Entrambi i layout offrono lo stesso numero di cabine: una Vip e due cabine gemelle, leggermente più spaziose con la cabina armatoriale a prua, che  permette cuccette per murata sulle due cabine ospiti. Le sistemazioni per l’equipaggio sono per due persone: e funzionali in entrambi i casi. Posso dire senza riserve che questo nuovo Swan è, e sarà, il migliore del suo genere per gli anni a venire».

Swan 78 sailplan, Germán Frers

Scheda tecnica

Lft: 23,98 m

Lwl: 22,18 m

B. max 6,39 m

Pescaggio (a vuoto)

Standard: 4,00 m

Ridotto: 3,00 m

Lifting keel: 3,00 m

Dislocamento (a vuoto) 41.000 kg

Dislocamento (pieno carico) 46.000 kg

Zavorra (standard) 14.000 kg

Motorizzazione: 140 kW – 190 Hp

 

Superifce velica

Randa 193,70 m2

Fiocco 153.90 m2

 

Serbatoi

Gasolio 2.000 l

Acqua 1300 l

 

Costruzione

Scafo, coperta e paratie in sandwich di verto e carboio prepreg, con anima in schiuma  Corecell, laminato sottovuoto e postcurato in forno.

Swan-78-interni-2

Commenti

CONDIVIDI