verde-come-vela-1

Un progetto per portare in regata e in crociera il messaggio di una nautica ancora più sostenibile. È l’idea alla base di Verde Come Vela 2014, iniziativa promossa da Boat Ecology, società che si occupa della eco-efficienza nel mondo del diporto, che coinvolge anche lo skipper-testimonial Marco Nannini e due delle sue barche. A fare da palcoscenico alla lodevole iniziativa due regate e una crociera-documentario lungo il Tirreno. L’impegno agonistico è rivolto a due delle grandi classiche dell’altura estiva: la 151 Miglia (diventata un instant classic) e la Giraglia Rolex Cup che saranno disputate con il Class 40 Mowgli e che impegneranno la prima parte della bella stagione.

 

Dalla seconda metà di luglio, invece l’attività si infittisce con l’arrivo di Wawa, un Akilaria 40 RC. Le due barche, entrambe disegnate per la navigazione d’altura, navigheranno dal Marina del Fezzano fino a Palermo, con tappe a Scarlino, Gaeta e Olbia. Entrambe le imbarcazioni sono dotate di sistema fotovoltaico, una con un idrogeneratore e l’altra con un generatore eolico. Un modo per effettuare delle sorte di match-race energetici con l’obiettivo di vedere come rispondono i due differenti sistemi nelle varie condizioni meteo-marine.

 

Oltre alla parte in mare, Verde Come Vela 2014 organizza a terra workshop e iniziative per il pubblico volte a mostrare innovazioni e sostenibilità applicate, dimostrare l’efficienza e l’efficacia delle tecnologie verdi (anche in un contesto agonistico) e diffondere la cultura ambientale. Sia per le imbarcazioni, sia per i marina.

 

Commenti

CONDIVIDI