La Rainbow Warrior III ha avuto il suo battesimo in concomitanza con il ventiseiesimo anniversario dell’affondamento della prima Rainbow Warrior in Nuova Zelanda, avvenuto il 10 luglio 1985 ad opera dei servizi segreti francesi. La Rainbow Warrior III è la prima delle navi ammiraglie di Greenpeace costruita per rispondere alle specifiche esigenze dell’organizzazione e giocherà un ruolo fondamentale nelle future campagne dell’associazione, testimoniando ed agendo contro i crimini ambientali nel mondo. La nave verrà ufficialmente varata nell’autunno 2011, in occasione del quarantesimo anniversario dell’organizzazione.

La struttura della Rainbow Warrior è stata pensata per garantire il maggior risparmio possibile di carburante ed ha molte altre caratteristiche che la rendono meno inquinante rispetto alle altre navi: tra queste, un sistema di rifornimento centralizzato per il combustibile che minimizza il rischio di perdite in mare e il trattamento biologico delle acque grigie e nere. La raccolta fondi per realizzare il progetto, che ha un costo complessivo di 23.2 milioni di euro, è ancora in corso e si appoggia interamente sulle donazioni individuali, con la possibilità di “finanziare” una parte specifica della nave attraverso il sito: http://anewwarrior.greenpeace.org

Commenti